INTERVISTA E SEGNALAZIONE : LORIANA LUCCIARINI

Benvenuta Loriana, è un piacere ospitarti nel nostro blog!

Ciao Mara, ciao Simona, grazie per l’invito, sono felice di essere qui e anche un po’ emozionata! Bello questo posto… 😀

Parlaci un po’ di te. Chi è Loriana Lucciarini?

Eh, sono una persona complessa. Vorrei vivere leggera e invece prendo sempre tutto tremendamente sul serio. Ho un’anima sfaccettata e un carattere solare ma introspettivo. Vivo di parole ma negli ultimi anni ho imparato ad apprezzare il silenzio. Sono una bilancia che è in armonia se vive in equilibrio ma che poi non riesce a vedere le mezze misure perché le cose sono o bianche o nere. Sono attiva e mi piace sostenere e motivare gli altri, generosa e collaborativa ma anche capace di chiusure definitive, quando mi rendo conto di aver dato a chi opportunisticamente ha solo preso. Continuo a prendere porte in faccia e a non cambiare mai, perché se è vero che la vita insegna è anche vero che l’essenza di una persona non si modifica e se uno è appassionato e altruista non riuscirà a starsene da parte quando la situazione richiede il proprio contributo…

Sono una contraddizione vivente ma in tutto questo c’è la mia essenza: appassionata, fumantina, introversa ma dalla parlantina assassina, capace di grandi idee e pronta a realizzarle, killer della falsità e dell’opportunismo. E anche nella scrittura sono così. Le mie storie vogliono dare luce pure nel buio, dare leggerezza e colore, far riflettere e crescere; così come le mie poesie vogliono scavare e far scendere in profondità, mettere a nudo ed emozionare, cesellare i mutamenti dell’anima in parole esatte, perfette.

Come scrittrice ecco i miei lavori, tutti pubblicati con Arpeggio Libero editore:

  • il delicato romance “Il cielo d’Inghilterra”,
  • la favola per bambini “Si può volare senza ali” che sostiene Emergency,
  • il fantasy per ragazzi “Una fantastica caccia al tesoro”,
  • il volume contro la violenza sulle donne “4 Petali Rossi, frammenti di storie spezzate” in cui è presente il mio racconto Il coraggio di raccontare sullo stupro etnico in Bosnia.
  • Poi ci sono tre volumi di poesie su ilmiolibro.it

Com’è nato “Magla – L’isola del libro?”

Magla è un blog letterario e una pagina facebook. E’ nata qualche anno fa, dall’idea di quattro scrittrici intraprendenti (Marta, Alessandra, Loriana, Annalisa poi sostituita da Clementina) che insieme hanno fatto un percorso importante e sono arrivate a realizzare molte cose di spessore in poco tempo: dai contest letterari (“Raccontando l’amore”, “MaglaxWriters 2014”, “Arcobaleno d’Inchiostro”) e iniziative editoriali (#iosostengolapiccolaeditoria, ad esempio, in occasione della fiera Plpl2014). Poi, ognuna ha un preso la sua strada e io ho proseguito la mia attività di blogger su Scintille d’Anima, iniziando una collaborazione con la redazione di mEEtale per i contenuti del loro sito e arrivando a pubblicare ben quattro volumi negli ultimi anni, con progetti letterari importanti (2015: “Il cielo d’Inghilterra”, “Quattro petali rossi”, 2016: “Si può volare senza ali”, “Una fantastica caccia al tesoro”).  Magla – l’isola del libro, ora è un’isola che rimane nel web, a memoria del lavoro svolto da noi admin, che ora rilancia le nostre nuove collaborazioni: io e Marta collaboriamo infatti con il web magazine de “Gli Scrittori della porta accanto”, a cui Magla è affiliata.

Tre aggettivi che secondo te rendono un libro degno di nota.

Intenso – Realistico (deve avere verità anche se è un fantasy!) – Profondo

Sei anche fondatrice di un blog: “4 Writers”. Cosa lo rende diverso dagli altri blog? Qual è la tua carta vincente?

“4Writers” è il nome che noi autrici ci siamo date, per connotarci come identità nel web e come soggetto letterario. Oltre a me ci sono Arianna Berna, Monica Coppola e Silvia Devitofrancesco.

Inizialmente ognuna di noi aveva un blog e abbiamo pensato di ospitarci a vicenda, poi il progetto si è allargato e abbiamo creato il 4writer.4blog, che è una vera e propria vetrina, uno spazio tutto nostro, nel quale raccontiamo e ci raccontiamo. Questa collaborazione creativa, nata dalla passione comune e dal volerci supportare a vicenda nel nostro percorso di autrici esordienti, ha sprigionato una sinergia speciale e unica che ci ha portato a realizzare il volume “4 Petali Rossi, frammenti di storie spezzate” che affronta il tema della violenza sulle donne e con le vendite finanzia un centro antiviolenza. Un progetto importante, al quale abbiamo dedicato le nostre energie e il nostro talento, che è diventato una bella realtà grazie alla casa editrice Arpeggio Libero che ci ha sostenute e pubblicate. Ora, legato al progetto iniziale di 4 Petali, stiamo realizzando altre iniziative editoriali. Teneteci d’occhio!

Tu sei molto attiva sui Social. Cosa ne pensi riguardo al loro utilizzo? Facilitano, o a volte sono d’ostacolo, la carriera di scrittore?

I social sono uno strumento utile alla promozione o alla diffusione del proprio lavoro letterario ma occorre saperli gestire, altrimenti fagocitano altri aspetti altrettanto importanti. Personalmente posso dire che è grazie ai social network che ho trovato la spinta a pubblicare i miei scritti, ed è sempre grazie ai social network che ho trovato persone appassionate come me, con cui ho intessuto relazioni di stima e collaborazione. Quindi facebook in primis offre opportunità di avvicinare, di farsi conoscere, creare “rete” a sostegno di un giovane scrittore come mai prima era stato possibile; ma, allo stesso modo, il web amplifica l’ego personale e toglie spazio allo studio, al confronto, alla crescita professionale, che non dovrebbe mai mancare. Riassumendo: per uno scrittore è importante promuoversi e i social sono una carta da poter giocare a proprio favore, ma occorre dosarne contenuti e interazione, gestendo il tutto in modo che il contatto umano non venga mai meno.

Se gli utenti di Romance e altri rimedi vorrebbero seguirti, dove ti troverebbero?

In un sacco di posti!

Io sono nel mio blog “Scintille d’Anima” http://scintille-d-anima-dilorianalucciarini.blogspot.it/, dove parlo di libri, letteratura, viaggi, vita in generale, poesie e racconti. Ho anche una pagina web tutta mia, dove racconto il mio “essere scrittrice” https://lorianalucciarini.wordpress.com/home/

Per ogni mia pubblicazione ho creato un sito internet e una pagina facebook, questo per permettere ai lettori di seguirmi in modo semplice e immediato. Infine, pubblico alcuni miei scritti su MEEtale http://www.meetale.com/meet/CharlotteRidley e Wattpad https://www.wattpad.com/user/LorianaLucciarini mettendoli in lettura gratuita.

Ecco invece qui i miei contatti facebook:

Loriana Lucciarini scrittrice https://www.facebook.com/LorianaLucciarini1968/

Scintille d’Anima https://www.facebook.com/Scintille-Danima-di-Loriana-Lucciarini-298099916867324/?ref=bookmarks

 

Cos’è per te “Il cielo d’Inghilterra”? Cosa ha rappresentato o rappresenta?

Il Cielo d’Inghilterra è stato il primo romanzo pubblicato, per questo per me ha un grande valore affettivo. Per questa ragione è UN CIELO LUMINOSO, carico di promesse (quelle a cui aspiravo, quando ho deciso di cercare un editore). Ma è anche IL TERRENO SOLIDO, di un sogno conquistato (quando è stato pubblicato ed è diventato realtà di carta e inchiostro!). Il Cielo d’Inghilterra è la vena creativa di un’inguaribile timida romanticona, che adora zia Jane (Jane Austen, n.d.r.!) e alla quale ha voluto fare omaggio con questo lavoro richiamandone le atmosfere e la sensibilità letteraria, offrendo una storia delicata e leggera, dolce e romantica, a metà strada tra Roma e Londra, tra la realtà e le opportunità.

 

“La magia che sprigiona questa vicinanza e le intense emozioni che la travolgono, la turbano, la fanno vibrare come fosse una nota di cristallo sospesa nella melodia”. Cit. da Cielo d’Inghilterra. Ovvero…

La potenza delle emozioni! Ci rendono leggere e ci sollevano in aria, capaci di volare!

Scrivi anche poesie…

Sì, ho pubblicato due sillogi poetiche, la prima che racconta i legami tra le anime affini e il sentimento di empatia che le accomuna (“I legami sottili dell’anima”), la seconda che narra la ricostruzione di un’anima distrutta che rinasce dalle proprie ceneri (“Sotto le nuvole”).

Ho all’attivo anche un instant book, una sorta di sperimentazione tra prosa e poesia, dal titolo “Little Thoughts”. I miei versi fanno parte di alcune antologie poetiche e sono anche tra i Centomila poeti per il cambiamento (100thousand poets for change) e anche quest’anno ho organizzato per il 24 settembre degli eventi poetici (web e live) per diffondere la cultura di pace.

Ecco i link delle pubblicazioni: “Sotto le nuvole” http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/poesia/92413/sotto-le-nuvole/

“I legami sottili dell’anima” http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/poesia/92371/i-legami-sottili-dellanima/ “Little Thoughts/short stories” http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/94281/little-thoughts/

Progetti per il futuro?

Mille idee mi frullano in testa ma il tempo purtroppo è sempre troppo poco! Diciamo che sto tentando di strutturare gli obiettivi in modo concreto e quindi: vorrei terminare entro l’anno l’editing e portare a pubblicazione un nuovo lavoro fantasy che ho ultimato assieme a un’altra autrice. Vorrei ultimare il nuovo romanzo a sfondo sociale, che sto scrivendo assieme a una mia amica e collega scrittrice. Vorrei riprendere e completare un romance che per troppi anni attende la conclusione. Vorrei iniziare a scrivere una storia che ormai mi frulla in testa da mesi. Vorrei iniziare un nuovo lavoro fantasy con un’altra magica penna, una coautrice di successo su questo genere che vede muoversi in uno sfondo fantasy sci-fi il mio personaggio di principessa guerriera, dura e forte. Vorrei portare a pubblicazione il mio romanzo inedito che è fermo da troppo tempo e anche una raccolta di racconti davvero sfiziosa, legata allo zodiaco… Troppo per un anno di 365 giorni? Beh, forse sì, ma non dispero!

Ti ringraziamo per essere stata con noi! Tienici sempre aggiornate

Certo non mancherò di informarvi. Qui mi sono sentita a casa e continuerò a seguire con attenzione e curiosità il vostro bel blog ❤

Loriana


“Il cielo d’Inghilterra” di Loriana Lucciarini- ed. Arpeggio

SINOSSI:15645105_1043356422443144_1721781173_n

Cosa fareste se un’anziana vedova inglese vi nominasse erede del suo ingente patrimonio, strappandovi alla tranquilla pensione che gestite con i vostri genitori nel centro di Roma? E’ quello che capita a Cristina, la cui tranquilla esistenza viene sconvolta dalla notizia della morte di una signora conosciuta tempo prima e che ha deciso, inaspettatamente, di farla sua erede. Così Cristina è costretta a tornare in quella stessa Inghilterra dove già in passato ha lasciato un pezzo di cuore, e rivedere Steve, che non è mai riuscita a dimenticare, nonostante dopo il suo ritorno a Roma non l’abbia più cercata. Ma, soprattutto, dovrà fare i conti con le convenzioni sociali dell’alta nobiltà inglese che pretenderanno di cambiarla nel carattere e nei modi, stravolgendo tutti i valori in cui ha sempre creduto.

maraesimonamobile

 

Annunci

6 pensieri su “INTERVISTA E SEGNALAZIONE : LORIANA LUCCIARINI

  1. Pingback: [news] – Loriana Lucciarini intervistata sul blog Romance e altri rimedi parla de il “Cielo” e dei suoi lavori | Loriana Lucciarini scrittrice

  2. Pingback: [news] – Loriana Lucciarini intervistata sul blog Romance e altri rimedi parla de il “Cielo” e dei suoi lavori | Il cielo d'Inghilterra

  3. Pingback: [news] – Loriana Lucciarini parla de il “Cielo” sul blog Romance e altri rimedi | Il cielo d'Inghilterra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...