REVIEW PARTY – Recensione: “Il veterano” (A Modern Fairytale Vol. 1) di Katy Regnery – Quixote edizioni

Buongiorno a tutti! Oggi il blog ha il piacere di partecipare al review party tour del romanzo Il veterano. Ringrazio la casa editrice e Angela D’Angelo del blog Insaziabili letture  per avermi coinvolto.

32982075_1978638882450963_1697024450043576320_n (1)Sinossi:

 

Savannah Carmichael, tradita da una fonte inaffidabile che ha irrimediabilmente distrutto la sua carriera di giornalista, torna a Danvers, Virginia, la sua città natale.

L’opportunità di rimettere insieme i pezzi della sua carriera si presenta quando deve scrivere un pezzo di interesse patriottico e umanistico sull’eremita della cittadina, Asher Lee, un veterano ferito che è tornato a Danvers otto anni prima, e che nessuno ha più visto da allora.

Dopo l’esplosione di una bomba su strada in Afghanistan, che gli ha portato via una mano e sfigurato metà viso, Asher si ritira a vivere in tranquillità nella periferia di Danvers, dove i suoi concittadini hanno sempre rispettato la sua privacy… fino a quando Savannah Carmichael si presenta da lui con un piatto di brownie fatti in casa.

Emarginati nella piccola Danvers, Savannah e Asher creano subito un legame, toccando il cuore l’uno dell’altra in modi che nessuno dei due pensava possibile. Quando un terribile errore minaccia di separarli, dovranno decidere se l’amore che hanno trovato sia forte abbastanza da lottare per il loro lieto fine, conquistato a fatica.


Recensione di Mara

Quante di voi amano le fiabe come Cenerentola o Biancaneve e hanno passato le ore incollate a guardare i cartoni della Disney in TV?

Io, naturalmente, le adoro e appena mi è stato proposto di leggere un romanzo ispirato a una di queste favole ho accettato con grande entusiasmo.

Il veterano è una rivisitazione in chiave moderna di La bella e la bestia che da sempre è il film d’animazione della Disney che preferisco (ammetto che la libreria che la bestia regala a Belle ha influenzato un tantino i miei gusti).

Ho iniziato a immergermi nelle pagine di questa storia provando un miscuglio di sensazioni diverse: curiosità, timore e moltissime aspettative. Senza che me ne accorgessi, però, la trama mi ha subito coinvolto e mi sono ritrovata intrappolata nella lettura.

Al posto del vivace paesino francese e dell’oscuro castello in cui abita la bestia della versione disneyana, le vicende del libro della Regnery si svolgono a Danvers, una piccola città della Virginia che sembra il classico posto tranquillo in cui non succede mai nulla e tutti sembrano sapere tutto degli altri.

Ho amato moltissimo la cura con cui l’autrice ha caratterizzato la personalità e le emozioni dei protagonisti tanto che spesso mi è sembrato di trovarmi davanti a delle persone in carne e ossa.

Savannah è una talentuosa giornalista, forte, determinata e in cerca di riscatto. Molti a Danvers pensano che sia una ragazza strana perché rifiuta la corte di uomini avvenenti per dedicarsi esclusivamente alla sua carriera che, di recente, ha subito una brutale battuta d’arresto. Per poter tornare sulla cresta dell’onda la ragazza si trova a dover scrivere un articolo che deve avere un forte impatto sulla sensibilità dei lettori e, dopo lunghe riflessioni, decide di scriverne uno su Asher Lee, un veterano di guerra che vive come un eremita in una favolosa villa vittoriana nella periferia della città. Ho ammirato questa donna per la sua tenacia, la sua indipendenza e la sua capacità di non farsi influenzare dal giudizio degli altri.

Lui guardò Savannah sollevare gli occhi verso lo specchio sul pianerottolo della doppia scalinata. Non fu in grado di guardare altrove quando gli occhi di Savannah si rifletterono in cinque specchi in un lampo per poi scontrarsi nei suoi. Gli occhi di lei si spalancarono e la udì sussultare, prima di ritrarsi di colpo, fuori dalla vista. Appoggiò la testa contro il pannello di legno scuro della balconata, rimproverandosi per essere stato tanto stupido. Lei l’aveva visto. In minima parte aveva visto i suoi occhi.

Asher ha perso tutto nella vita e non conosce più né l’amicizia né l’affetto, a causa di una ferita procuratosi in guerra che lo ha lesionato in modo permanente. È convinto che il mondo esterno non abbia più spazio per lui e, quindi, si è rassegnato a vivere distaccato da tutto, trascorrendo le giornate immerso nella lettura e nella solitudine (cosa che in effetti sembrerebbe quasi paradisiaca se non fosse che lui è stato quasi costretto a compiere questa scelta).

Sotto quelle cicatrici e quell’aspetto poco gradevole si nasconde una persona dalle qualità eccezionali ed è praticamente impossibile non innamorarsi di lui. È un uomo tutto d’un pezzo, generoso, di grande cultura e protettivo. Di solito non amo i personaggi troppo perfetti, ma Asher mi ha colpito per la sua sensibilità e la sua tenerezza. Il suo dolore straziante mi è letteralmente entrato nel cuore.

Per fortuna nella vita di Asher, inaspettatamente, qualcosa sta per cambiare, quando Savannah bussa alla sua porta.

Con una certa riluttanza e timore lui decide di concederle l’intervista. È  sempre stato altruista e crede di potersi rendere ancora utile, aiutandola. Inizia così una serie di incontri che hanno lo scopo di  approfondire la reciproca conoscenza e di raccogliere le informazioni necessarie per l’articolo ma, a mano a mano che il tempo passa, il loro rapporto diventa sempre meno formale e si trasforma prima in amicizia e poi in qualcosa di più profondo e passionale.

L’uomo che c’era dentro di lui, che si era nascosto dal mondo, ferito e arrabbiato, ora era quasi completamente sparito, e al suo posto c’era Asher Lee, fiducioso e dubbioso, impetuoso e tenero, protettivo, malinconico, leale, vulnerabile, attraente e complicato, risanato dall’amore di Savannah Carmichael.

Anche nel romanzo della Regnery, come nella versione della Disney, troviamo diversi personaggi secondari. Magnifica la signorina Potts, l’anziana donna che si occupa di Asher e della sua villa. Vorrei tanto che venisse a occuparsi anche di casa mia e non solo perché finalmente potrei dire di avere una camera ordinata (e sarebbe un evento epocale da inserire negli annali!) ma perché ho adorato la sua presenza di spirito. Mi ha ricordato moltissimo la Mrs Brick della versione cinematografica: materna, comprensiva, ma anche dotata di un grande acume. La sua presenza è stata davvero un valore aggiunto che ha arricchito la storia.

Non mancano anche altri personaggi secondari, tra cui la famiglia di Savannah e anche il Gastone della situazione, ma non vi anticipo altro per non rovinarvi la lettura.

“Non hai visto le facce dei miei concittadini” aveva sputato fuori Asher.”I miei amici. Persone che conoscevo da una vita. Che conoscevano i miei genitori e i miei nonni. Che si erano presi cura di me dopo l’incidente dei miei genitori. Non riuscivano a guardarmi. Sussultavano, facevano smorfie e guardavano da un’altra parte.”

La trama del romanzo è piuttosto semplice e non ci sono grossi sconvolgimenti o colpi di scena. Protagonista assoluto della storia è l’amore. Quello con la A maiuscola, che riesce ad affrontare i pregiudizi e ogni difficoltà e che sa emozionare e commuovere chi legge. Savannah e Asher, infatti, prima di poter coronare il loro sogno ne dovranno passare di cotte e di crude. Voglio puntualizzare, però, che anche se le atmosfere del libro sono pregne di dolcezza e romanticismo, il racconto non è mai stucchevole o noioso.

Il veterano mi ha davvero colpito per la sua originalità e mi ha conquistato perché il legame tra i due protagonisti non lascia indifferente anche la persona più insensibile. A mio avviso è anche una storia di rinascita e di speranza che ci insegna a non arrendersi, neanche nei momenti più tristi.

Unica avvertenza: quando iniziate a leggerlo non riuscite più a smettere, per cui preparatevi a un’intensa nottata in bianco. A lettura conclusa ho avvertito una piccola nostalgia perché so che quei personaggi mi mancheranno molto.

Lo stile di scrittura nel complesso è scorrevole e le descrizioni degli ambienti non appesantiscono la lettura. Meravigliosa la casa di Asher: ho un debole per le case costruite in stile vittoriano e per le librerie, e mi sono trovata davvero a fantasticare con gli occhi aperti.

Nel romanzo della Regnery non ci sono rose che sfioriscono o teiere canterine, ma è riuscita a farmi sognare. Chi l’ha detto che le fiabe sono ambientate solo in antichi castelli? Lasciatevi travolgere da questa favola moderna e dalle sue atmosfere romantiche, non ve ne pentirete!

Il romanzo è disponibile su Amazon


Biografia

Katy Regnery, autrice bestseller secondo il New York Times e USA Today, ha iniziato la sua carriera di scrittrice iscrivendosi a un corso per racconti brevi nel gennaio del 2012. Un anno più tardi, firma il suo primo contratto e il primo romanzo di Katy viene pubblicato nel settembre del 2013. Venticinque libri più tardi, Katy è autrice multi-titolata dal New York Times e USA Today, della Blueberry Lane Series, che segue la storia delle famiglie di Philadelphia gli English, Winslow, Rousseau, Story e Ambler; dei sei libri della serie A Modern Fairytale e di molti altri romanzi e novelle autoconclusive. Il primo romanzo di Katy della serie A Modern Fairytale, Il Veterano, è stato nominato per il premio RITA® nel 2015 e vince il 2015 Kindle Book Award nella categoria romance. Katy vive nel relativamente selvaggio nord di Fairfield County, nel Connecticut, dove la stanza in cui scrive si affaccia sui boschi e dove suo marito, i suoi due figli, i due cani e un gattino Tonkinese Blu creano quella gioiosa confusione che basta a ricordarle che le più belle storie d’amore iniziano in famiglia.

Non perdete le altre recensioni!

calendario blogtour il veterano

Annunci

4 pensieri su “REVIEW PARTY – Recensione: “Il veterano” (A Modern Fairytale Vol. 1) di Katy Regnery – Quixote edizioni

  1. Hai proprio ragione Mara una volta cominciata è difficile smettere perchè lo stile è così scorrevole che si legge che è una meraviglia.
    E’ stato molto bello immergersi in questa storia e sono contenta che anche tu la pensi come me

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...