Review party: “Hickey” di Cora Brent – ed. Hope

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Hickey di Cora Brent. Ringrazio la casa editrice per la copia ARC e il blog Esmeralda viaggi e libri per avermi coinvolto.

Sinossi

Fare del sesso con il tuo incredibilmente sexy ex marito non è MAI una buona idea; soprattutto se lo odi a morte. Eppure, sembra che io non sia riuscita a farne a meno.

La storia è questa: tanto tempo fa, in una piccola città che ho cercato di dimenticare… ho sposato il carismatico e tipicamente americano “re del liceo”. Lui era sexy e affascinante; io timida e infatuata.

Avevamo entrambi diciotto anni e, naturalmente, non c’è stato il “vissero per sempre felici e contenti”: è accaduto l’opposto.

Avete pensato che quella fosse la fine?

L’ho pensato anche io.

Sette anni dopo e senza nessun preavviso, Branson Hickey è di nuovo nella mia vita.

Molte cose sono cambiate e altre no. Ancora lo desidero. Ancora non lo sopporto. E ancora penso a lui senza sosta, persino dopo tutto quello che ci siamo fatti. Mi sono chiesta a lungo se mi sarei mai più innamorata.

Ora mi chiedo se ho mai davvero smesso di amarlo.


Recensione di Mara

Sono una lettrice che spesso sceglie le letture in modo impulsivo. Non conoscevo Cora Brent e non sapevo bene cosa aspettarmi, ma le storie che parlano di “seconde occasioni” in genere mi incuriosiscono perché trovo che siano molto romantiche. Così, in un pigro pomeriggio di dicembre, mi sono lasciata trasportare negli USA dall’abile penna dell’autrice.

Branson e Cecily, i protagonisti, si conoscono sin da quando erano bambini. Entrambi sono nati e cresciuti a Hickeyville, un decadente e remoto paesino da cui scappano tutti per cercare migliori opportunità lavorative. La loro storia d’amore inizia quando i due hanno diciotto anni. Lui è il classico ragazzo un po’ viziato, ammirato da tutte le ragazze della scuola, lei è schiva, con la testa sulle spalle e sensibile. Senza rendersene conto, dopo un breve periodo di frequentazione assidua, si ritrovano con l’anello al dito.

Diciotto anni sono davvero pochi per affrontare gli impegni di un matrimonio e la convivenza diventa ogni giorno sempre più difficile. Come spesso accade, le diversità e le incomprensioni portano a un allontanamento e purtroppo il matrimonio è destinato a fallire solo pochi mesi dopo.

Cecily e Branson, anche se con molto dolore, cercano gradualmente di riprendere in mano le redini della propria vita.

Cecily, decide di concentrarsi, dopo un periodo molto doloroso, sulla carriera lavorativa e si iscrive all’università. Da sempre è una ragazza schiva e responsabile e dedica molto ore allo studio. Non è mai riuscita a lasciarsi il passato alle spalle e, anche se non lo vuole ammettere, è ancora innamorata di Branson. Per questo motivo, infatti, non ha mai frequentato con molto interesse altri ragazzi. Dopo sette anni di separazione, l’ipotesi di una riconciliazione appare piuttosto remota, e Branson potrebbe essersi rifatto una vita a migliaia di chilometri di distanza… oppure no.

Ma Branson, invece, è molto più vicino di quello che pensa! Da pochi giorni si è trasferito nello stesso stabile dove lei abita e nella mente, lui ha solo uno scopo: riconquistarla.

Sapevo anche di non aver mai smesso di amarla, mai smesso di desiderarla. Sapevo di volere una seconda possibilità. E sapevo anche che niente sarebbe mai andato per il verso giusto nella mia vita, finché non avessi detto a Cecily la verità riguardo a quanto fosse accaduto realmente sette anni prima.

Branson non è più lo stesso diciottenne immaturo, ma negli ultimi anni le esperienze della vita lo hanno temprato nel corpo e nella mente. Lasciare Cecily, è stata una delle cose più dolorose della sua vita, anche se all’epoca era convinto che fosse la scelta giusta. Con il passare degli anni, ahimè, il ricordo del loro amore gli ha dato il tormento. Branson non ha mai dimenticato Cecily, l’ha sempre amata. Riuscirà a trovare il modo di conquistarla una seconda volta? Può un amore resistere tanto nel tempo?

Sette anni di separazione, di dolore, di angoscia non si cancellano con un colpo di spugna. Molte domande necessitano di risposte. Inoltre, Branson e Cecily non sono più i ragazzini di una volta…

Nello spazio di una sera, ogni cosa nel mio mondo era stata catapultata fuori sincrono, in modo tremendo. I sentimenti che avevo tenuto sepolti per anni minacciavano di nuovo il mio cuore. Ora che sapevo che Bran sarebbe stato nei paraggi, mi chiesi per quanto tempo avrei potuto ignorarli. E ignorare lui. Avevo paura che non ci sarei riuscita a lungo.

Hickey è un romanzo delicato e romantico. Grazie ai numerosi flashback scopriamo in modo graduale quello che è accaduto nella vita dei protagonisti. Riviviamo la nascita del loro amore, ci emozioniamo, assistiamo all’impulsivo matrimonio e alla triste conclusione del loro rapporto.

In amore non sempre tutto è lineare, facile. Branson e Cecily sono fatti l’uno per l’altra, ma probabilmente a diciotto anni troppo immaturi per vivere con serietà il loro rapporto.

La lettura è stata veloce grazie anche allo stile fluido e scorrevole dell’autrice. Per la perfetta riuscita del romanzo è stata fondamentale, a mio avviso, la scelta di alternare i pov, perché ne facilita la comprensione.

Non avremmo mai saputo cosa sarebbe successo se non ci fossimo sposati così giovani, se non ci fossimo entrambi arresi, se non avessimo vissuto così tanti anni separati. Eppure avrei affrontato il peggio di quella agonia, mille volte, in cambio di questo momento.

Hickey è una storia d’amore, ma è anche una storia di crescita e di rinascita. I protagonisti, nel corso del romanzo, si trasformano in adulti con aspirazioni e pensieri molto diversi da quelli che avevano quando erano diciottenni. È un romanzo che suggerisco, però, di leggere con calma per assaporare meglio tutte le emozioni che è in grado di regalarci. L’unica pecca che posso riscontrare è la sua brevità: avrei voluto avere un po’ più di spazio per conoscere meglio la personalità dei due protagonisti e del loro background.

Ancora una volta il mio istinto si è rivelato infallibile. Cora Brent è riuscita a emozionarmi con questa storia e in alcuni momenti mi è scappata anche qualche lacrima. Consiglio Hickey alle lettrici più romantiche e sensibili e a chi crede che in amore non bisogna mai smettere di lottare.

Il romanzo è disponibile su Amazon. 

firma

Non perdete le altre recensioni del review party! 

4 pensieri su “Review party: “Hickey” di Cora Brent – ed. Hope

  1. Purtroppo (sai perché lo dico ahahah), adoro queste storie in cui i personaggi hanno una seconda possibilità -secondo me, in questo modo, sono resi ancora più umani e “normali”, quasi fossero individui reali del nostro tempo, per intenderci- e amo l’alternanza tra presente e passato -soprattutto quando si tratta di spiegare determinate vicende già vissute prima che possono riproporsi poi in altre salse e sotto diverse sembianze- ❤ Peccato non collabori con la casa editrice, eh? 😉 Ahahahah

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.