Review party: “Proibito” di Francesca C. Cominelli

Proibito banner-RP

Buongiorno a tutti! Oggi partecipo al review party di Proibito di Francesca C. Cominelli. Ringrazio l’autrice per avermi coinvolto e per la copia digitale del libro.

IMG_3808Sinossi

Spin-off Destiny Trilogy

“Quando il ragazzo che ti piace è uno dei migliori amici di tuo fratello. Troppo grande per te. Troppo distante. Troppo importante anche solo per perdere quel poco di rapporto che si è creato tra voi. Britney Cooper si trova esattamente in questa situazione: innamorata della persona sbagliata, che non la degna nemmeno di uno sguardo, ma che nel profondo non può più fare a meno di lei. Cole Bloom, il cowboy di ghiaccio, dallo sguardo imperturbabile, che non lascia trasparire nemmeno un’emozione, si ritroverà a dover resistere alla passione di una ragazzina, sorella minore del suo migliore amico, che sembra non riuscire a togliersi dalla testa. Due anime che si inseguono senza mai riuscire realmente a trovarsi. Due anime pronte ad affrontare il loro rapporto proibito pur di essere finalmente felici.”

“A volte è l’agnello più mansueto a essere più temibile del lupo.”

“Lei è qualcosa di proibito, così prezioso e fragile, che il desiderio di affondarci gli artigli e sporcarla con le mie tenebre, supera di gran lunga il buon senso di tenerla alla larga.”


Recensione di Mara

Quanto è bello iniziare il nuovo anno con l’influenza, chiusi in casa al calduccio! No, non sono impazzita! Anche se in effetti da un discorso del genere potrebbe sembrare! In ogni situazione cerco sempre di sforzarmi per trovare il lato positivo e l’unico lato buono di questa reclusione forzata è stata l’opportunità di avere più tempo da dedicare alla lettura (rispetto al solito) e finché ho tra le mani un libro sono sempre felice. Per cui, in attesa che i farmaci facessero il loro effetto, grazie alla penna della Cominelli, ho potuto trascorrere qualche ora serena oltreoceano nella terra dei cowboy!

Ebbene, lo confesso: i cowboy mi hanno sempre affascinato. In posti come il Texas ci sono ancora luoghi meravigliosi in cui è possibile vivere a contatto con la natura, tra le praterie incontaminate, cavalli e bellissimi ranch. Insomma, davvero una gioia per gli occhi!

La giovane Britney, la protagonista di Proibito, è una ragazza che ha la fortuna di vivere in un ranch insieme alla sua famiglia. Ha ventun anni e una maturità decisamente superiore alla media  – anche se tutti continuano a considerarla una ragazzina. Per tutta la vita si è sempre sentita piuttosto sola e incompresa. L’attenzione dei genitori e delle persone, è sempre stata monopolizzata dai successi di Jared, suo fratello maggiore e abile sportivo. La gente sembra quasi non accorgersi di lei e delle sue capacità. Ogni cosa che fa rimane sempre in ombra e finisce nel dimenticatoio. Non c’è da stupirsi che, quindi, Britney sia diventata una ragazza solitaria, introversa, estremamente fragile ed emotiva. Gli unici “amici” con cui si sente libera di essere se stessa sono i libri e la sua cavalla.

Nemmeno Cole, il cowboy di cui è perdutamente innamorata, sembra fare la differenza. Freddo e imperturbabile è sì, pronto ad aiutarla nel momento del bisogno, ma sembra considerarla una ragazzina. Cole è uno dei compagni di squadra di Jared, ed è anche uno dei suoi migliori amici. Frequenta il ranch della famiglia di Britney da molti anni ormai ed è praticamente cresciuto insieme a loro. La personalità di Cole è piuttosto complessa e in alcuni momenti ho faticato a entrarne in sintonia. Nel suo passato si nasconde molta sofferenza, e un evento lo ha segnato in modo particolare, rendendolo una persona piuttosto chiusa che difficilmente si lega ad altre persone. Non vuole coinvolgere nessuno nel suo dolore ed è convinto di dover combattere da solo contro i suoi demoni. Il disinteresse nei confronti di Britney non è reale. Non solo lui ha notato la ragazza, ma tiene davvero moltissimo a lei. Ma allora perché questi due non riescono a vivere una storia d’amore come tanti altri innamorati?

“Lei è qualcosa di proibito, così prezioso e fragile, che il desiderio di affondarci gli artigli e sporcarla con le mie tenebre, supera di gran lunga il buon senso di tenerla alla larga.”

Il loro rapporto sembra essere qualcosa di “proibito” e di irrealizzabile. Britney crede che Cole sia un ragazzo decisamente fuori dalla sua portata. Lui è una persona di successo, affascinante e circondato sempre da ragazze più belle di lei. Inoltre, lei ha sette anni in meno di lui e questa differenza d’età sembra un limite invalicabile. Britney è convinta che continuerà sempre a vederla come la sorellina del suo amico, una bambina da dover proteggere e non una donna da amare. Inoltre, il passato tormentato di Cole, sembra perseguitarlo e rendergli impossibile vivere in modo sereno… Come se questi problemi non bastassero, a complicare il quadro ci sono anche Jared e i genitori di Britney. La sua famiglia non vede di buon occhio una possibile relazione tra questi due ragazzi. I familiari di Britney mi hanno fatto provare una certa irritazione. Li ho trovati chiusi e tremendamente ottusi perché si ostinano a non voler vedere l’evidenza nemmeno quando gliela si sventola sotto il naso. Cercano in tutti i modi di voler proteggere la figlia trattandola come una ragazzina proteggendola sotto una campana di vetro. Britney, nonostante tutte le avversità, è una ragazza testarda ed è decisa a non rinunciare al suo sogno d’amore. Riusciranno Britney e Cole a superare le difficoltà e a vivere felici?

Per fortuna, Britney non è completamente sola. Di recente, vicino a lei, si sono trasferite due ragazze: Melissa e Amanda. Melissa è una ragazza per la quale è impossibile non provare simpatia. Si adegua con facilità al nuovo stile di vita, così diverso da quello a cui era abituata, e si dimostra subito molto aperta e disponibile nei confronti di Britney e le due, inevitabilmente, diventano amiche in poco tempo. Amanda, invece, è un personaggio molto sfuggente ed enigmatico. Mi sarebbe piaciuto conoscerla un po’ meglio perché l’ho trovata misteriosa, ma probabilmente le sue vicende saranno raccontate meglio nella Destiny Trilogy.

Proibito, infatti, è lo spin-off della Destiny Trilogy. Può essere letto separatamente dai volumi precedenti della saga, anche se credo che per avere una comprensione maggiore sia consigliabile leggere tutti i libri della serie seguendo l’ordine di pubblicazione. Io non ho ancora avuto modo di leggere la trilogia, ma cercherò di recuperarla a breve.

È un romanzo ricco di avvenimenti, abbastanza corposo, e molto introspettivo. Al centro della vicenda troviamo due ragazzi con i loro dubbi e turbamenti, che per diventare adulti ed essere felici, devono per prima cosa combattere contro le loro paure. La struttura narrativa del libro è piuttosto complessa. Numerosi flashback ci aiutano a comprendere meglio l’evoluzione del rapporto tra i due giovani e ci permettono anche di scoprire l’origine delle sofferenze e delle ragioni che sono alla base dei comportamenti e delle decisioni. È stato interessante leggere e comprendere in modo graduale tutti gli avvenimenti che hanno segnato la loro vita. Mi è sembrato quasi di assistere a una crescita. È stato un po’ come avere l’opportunità di osservare a distanza le loro vite e poterli veder maturare e trasformarsi da ragazzini a persone adulte.

Quando capisco che vuole lasciarmi andare mi stringo di più a lui. Mi avvinghio alla sua vita, come se potesse scapparmi da un momento all’altro. Ed è proprio quello che sta per fare… Perché deve fare così male? Sempre?

La storia di Britney e Cole è romantica, passionale e si svolge su un arco temporale lungo. Alcuni punti della trama, però, li ho trovati un po’ troppo poco approfonditi e avrebbero, a mio avviso, necessitato di uno spazio maggiore. Probabilmente, essendo un libro che fa parte di una saga, certi episodi vengono narrati meglio negli altri volumi.

Approvo la scelta dell’autrice di narrare la vicenda alternando i pov dei protagonisti perché per apprezzare in modo completo questo romanzo è fondamentale immedesimarsi in entrambi i protagonisti. Lo stile della Cominelli è diretto e, a parte qualche raro passaggio in cui si perde un po’ di fluidità, è tutto sommato abbastanza scorrevole.

Vivere l’amore non è semplice e parlarne ancora meno, ma io voglio provarci. Perché tutti si aspettano il principe azzurro con il cavallo bianco. Perché tutti devono sapere che il principe azzurro non esiste, ma è un demone travestito da angelo in sella a una moto. Perché tutti devono sapere che le storie d’amore che ti raccontano non sono vere. E io voglio raccontarvene una: la mia.

Proibito è stata una lettura nel complesso piacevole, anche se ammetto che ci sono stati molti momenti in cui avrei voluto strangolare qualche personaggio (se volete sapere chi e perché leggete il libro). Questa storia ha avuto il grande pregio di distrarmi e di farmi vivere qualche ora in posti da sogno. Se amate i cowboy, le storie romantiche un po’ complesse e sofferte questo libro può essere adatto a voi.


Biografia

Francesca C. Cominelli, Chicca per gli amici, è una sognatrice, nata nel 1993 in un piccolo paese vicino al Lago di Garda in cui vive insieme alla famiglia. Le sue più grandi passioni sono sempre state l’equitazione e la lettura. È cresciuta con i libri, sono sempre stati una via di fuga, un momento in cui si poteva estraniare dalla realtà e vivere in un mondo diverso; d’altro canto, scrivere le ha permesso di liberare la mente e sfogarsi, mettere nero su bianco i suoi pensieri e creare un mondo tutto suo. È grazie ai suoi sogni e alla sua determinazione se è arrivata fin qui. E Proibito è la sua ennesima sfida, un sogno che ha voluto condividere con i suoi lettori.

Il romanzo è disponibile su Amazon

Seguite le altre recensioni del review party

proibito calendario-RP

 

 

Annunci

2 pensieri su “Review party: “Proibito” di Francesca C. Cominelli

  1. Da quando ho visto girare su Facebook non solo la cover di questo libro ma anche qualche suo estratto, mi sono sentita subito attratta dalla storia di Cole e Britney! *-* Purtroppo, però, grazie alle mie amicizie bloggheristiche -penso sia un neologismo AHAH-, sono venuta a conoscenza di certi buchi di trama e incongruenze tra spin-off e Destiny Trilogy :/ Quindi, se mai leggerò qualcosa dell’autrice, o mi limito al primo oppure mi dedico unicamente alla serie 🙂

    Mi piace

    • a me manca la prima serie..e probabilmente la leggerò. Leggendo solo questa mi sono incuriosita sulla vicenda di Jared che è il protagonista della trilogia. Inoltre, credo che forse per una maggiore completezza sia meglio iniziare da quella. Per carità il libro si segue bene anche così ma è meglio secondo me leggere dal primo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...