Presentazione: “Respirami” di Laura Rocca

Ciao a tutti! Finalmente è online Respirami, il nuovo romanzo di Laura Rocca. Conosciamolo meglio!

Titolo: Respirami

Autrice: Laura Rocca

Editore: Self publishing su Amazon

Genere: Romance/New Adult (autoconclusivo)Link

Acquisto: https://www.amazon.it/dp/B07N8KB7B3

Prezzo ed. Kindle: € 2,99 – Disponibile anche per gli iscritti Kindle UnlimitedCartaceo: prossimamente. Data uscita: 31/01/19

Sito autore: laurarocca.it/respirami/

Pagina: facebook.com/LauraRoccaAutrice/

51bkywl83slSinossi

Nelle carte rimescolate dal destino, pare che questa sia una mano da passare, ma non sono forse le grandi occasioni proprio quelle in cui bisogna rischiare?

Se non provi a perdere qualcosa, non vincerai mai niente.

“Avrò diciassette anni ancora per poco, poi sarò libera”, ecco cosa pensa Freya osservando i suoi genitori che inscenano la famiglia perfetta.

La sua vita potrebbe essere riassunta con due parole: apparenza e finzione. Ma quel mondo dorato non ha più nulla da offrirle e presto potrà lasciarselo alle spalle, dimenticandolo per sempre.

“Bugiarda! Non tutto. Non Chase”, la pungola la sua coscienza.

Sì, Chase, l’unico capace di fare breccia nella sua corazza, il ragazzo che le ha rovinato la vita in una notte. Per colpa di una sola debolezza, da un giorno all’altro andare a scuola è diventato un inferno e quello che era un sogno a occhi aperti è ormai un incubo sulla bocca di tutti, un bisbiglio che la perseguita.

Chase Weber — in arte @Defluencer — è l’influencer più chiacchierato del momento perché non mente mai, ed è famoso proprio per le sue recensioni dissacranti, per il suo sarcasmo pungente, per la sua ribellione nei confronti del sistema.

Ma è realmente la persona che fa credere di essere? Il ragazzo sicuro che non si nasconde dietro a nulla, che non ha remore a disprezzare anche ciò che gli converrebbe acclamare, che fa e dice solo ciò che vuole davvero?

Defluencer saprà guardare oltre o farà a pezzi anche Freya?

I due si ritroveranno coinvolti in una storia difficile, schiacciati tra passione e dubbi, inebriati a tal punto da perdere il controllo e la lucidità.

In bilico tra giusto e sbagliato, verità e finzione, mondo reale e social, Freya e Chase dovranno decidere se passare la mano o rischiare.


Biografia

Laura Rocca nasce a Genova, sul morire dell’estate. Forse è per questo che ama tanto l’autunno; o forse perché colori, profumi e suoni autunnali alimentano la sua indole fantasiosa. Fin da piccola vive avventure fantastiche, eludendo la realtà. Ricorda ancora con gioia le scuole elementari, quando immaginava, insieme alla migliore amica, che un grosso chiodo bitorzoluto fosse la porta segreta per il Paese delle meraviglie.

Crescendo dirotta la sua apertura mentale nella scrittura, dando libero sfogo all’immaginazione. Pomeriggi interi spesi a dipingere, tramite una penna e un vecchio diario, realtà incantate che solo lei può vedere, nelle quali si rifugia. Pur conseguendo un diploma non umanistico, continua ad assecondare la sua passione, perché crede fermamente nella realizzazione dei sogni, con determinazione e spirito di sacrificio. Dal 2005 al 2011, infatti, cura un blog su Splinder, piattaforma ormai dismessa, nel quale racconta le sue vicissitudini lavorative, con ironia e sarcasmo.

Nel frattempo continua a scrivere poesie, piccoli racconti e fiabe, ma non ha il coraggio di mostrarli a nessuno. Nel settembre 2013 decide che è ora di provare a realizzare uno dei suoi più grandi sogni: pubblicare un romanzo fantasy. Inizia così, nel giorno del suo trentatreesimo compleanno, la stesura del primo volume de Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi.

Nel gennaio 2015 apre un blog nel quale si concentra sull’epoca vittoriana – un’altra sua grande passione – e pubblica romanzi a puntate ambientati nell’Inghilterra del 1800.

Nel 2015 pubblica il primo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi. A dicembre dello stesso anno pubblica il relativo Spin-off Aidan.

Nel 2016 pubblica il secondo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno dell’Aria.

Nel gennaio 2017 pubblica il terzo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno del Fuoco.

Nel maggio 2017 pubblica il romanzo rosa storico Un mistero per lady Jessica.

Nel luglio 2017 pubblica il quarto volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno della Terra.

Nel gennaio 2018 pubblica il quinto volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno dell’Acqua.

Nel maggio 2018 pubblica il romanzo rosa La scoperta del vero Amore.

Nel luglio 2018 pubblica il sesto volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno del Vuoto.

Nel dicembre 2018 pubblica L’Amore è un disastro sotto l’albero – Spin-off di La scoperta del vero Amore.

Nel gennaio 2019 pubblica il romance/new adult Respirami.

Nella vita di tutti i giorni è sposata e lavora nel no profit presso l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Ama la montagna, gli animali, in particolar modo i suoi furetti, visitare castelli, località d’importanza storica, l’Inghilterra, desidererebbe vivere a Londra.

Adora viaggiare con il marito, uscire con le amiche, parlare in chat con le amiche, (soprattutto parlare), andare al cinema, leggere, andare in palestra e, ovviamente, sempre, sopra ogni altra cosa, ama scrivere.


Curiosità sul libro

Il libro è autoconclusivo. Il cuore delle vicende è un argomento al quale sono molto vicina e sentivo il bisogno di parlarne. Non voglio rivelare troppo perché desidero lasciarvi il piacere di scoprire tra le pagine le emozioni forti e dirompenti che spero di donarvi con “Respirami”. Vi regalo, però, una piccola anticipazione.

Uno dei miei libri preferiti, sin da quando ero bambina, è “Il piccolo principe”.

Tra le pagine di “Respirami” troverete alcuni riferimenti importanti a questo testo e spero di avergli reso giustizia e che possiate apprezzarne la mia reinterpretazione.


Estratto

Non so cosa rispondere alla rabbia che leggo nei suoi occhi; tento di strattonare i polsi per liberarli, ma lui non mi lascia andare.

«Mi hai fatto impazzire, Freya. Ti ho già detto quanto tu sia speciale perché non sei finta e costruita, perché mi vuoi per ciò che sono e non per cosa rappresento. Perciò… che cazzo ti è saltato in mente?», chiede sputando le parole come fossero corrosive.

Sollevo lo sguardo e incrocio i suoi occhi: leggo lo stesso dolore che ho visto nei miei l’altra sera, dopo che ho ascoltato le parole di Grace in quella maledetta intervista che lui non avrebbe voluto io vedessi. Ripensando a ciò che mi ha fatto, alle menzogne, un fiotto di rabbia mi assale.

«Non ti piace subire le stesse cose che fai agli altri?», domando velenosa.

«Freya, io voglio te. Non m’importa niente di Grace», risponde con gli occhi fissi nei miei.

«Io ti odio! Sei tu che mi hai trasformato in questo!», gli urlo in faccia.

«Non è vero, tu mi vuoi quanto io voglio te», sussurra mentre la sua espressione si fa quasi famelica.

Poi la sua bocca si incolla sulla mia, mi obbliga a spalancare le labbra e mi divora. Le mie braccia desiderano disperatamente stringerlo, nonostante la rabbia che provo. Sono un concentrato di sentimenti contrapposti. Non ci siamo mai baciati così: sento desiderio, disperazione, mi manca quasi l’aria, anzi, il mio ossigeno è lui. Ci stiamo respirando a vicenda, fusi in unica persona. Fusi in un unico respiro.

Quando mi lascia andare una mano, il mio primo pensiero è che dovrei tirargli uno schiaffo, invece la allungo sulla sua nuca, premendo ancora di più la bocca sulla sua. Sento la zip del mio giubbotto che si apre e poi quella del mio abitino natalizio che la segue; la sua mano, però, non si perde in preliminari e s’infila dritta tra le mie gambe.

«Mi vuoi quanto io voglio te», ribadisce sussurrandolo sulle mie labbra con un sorriso malizioso e l’evidente prova che ha ragione, mentre un dito affonda in me strappandomi un singulto.

 Mi arrendo perché è vero, perché non ha senso che mi opponga. Come potrei? Posso dirgli che lo detesto, che voglio sparisca, ma il mio corpo non mente, non riesce a farlo, non con lui accanto, non con la sua mano che mi fa perdere la testa.

Non mi muovo, resto attaccata al muro perché in questo momento è l’unica cosa che può sorreggermi. Mi sento al contempo debole e forte. Debole perché non riesco a resistergli in nessun modo, e forte perché so di avere comunque il potere di ferirlo, di farlo davvero. Ora so che potrei fargli male quanto lui ne ha fatto a me.

All’improvviso Chase mi solleva per le gambe, spalancandomele e obbligandomi ad allacciarle attorno alla sua vita, si sbottona i pantaloni, si infila rapido un preservativo e, dopo aver scostato il mio perizoma, sprofonda in me. In un attimo siamo congiunti, e io lancio un grido di sorpresa, ma non è dolore, è puro piacere. Mi schiaccia contro il muro, iniziando a muoversi rapidamente, e poggia la fronte contro la mia. I suoi occhi nei miei denudano la mia anima.

«Respirami», sussurro con il poco fiato che ho ancora.

Allora mi bacia di nuovo, come prima, come se io fossi il suo ossigeno, e lui il mio. Non ci sono carezze né preliminari, è sesso allo stato primordiale, ed è meraviglioso perché lo sto vivendo con lui.

L’orgasmo mi travolge in modo totalmente nuovo, è come un’esplosione selvaggia, violento come quest’attimo che stiamo vivendo e appagante come non mai. Appena vengo, lui mi artiglia per la vita quasi con disperazione, come se non fosse mai abbastanza, come se potessimo essere più uniti di così. Mi affonda il viso tra i capelli, contro il collo, mentre i suoi gemiti si fanno sempre più intensi e il suo cuore batte frenetico contro il mio. Viene tremando, e insieme crolliamo sfiniti sul pavimento.

Chase mi attira a sé stringendomi contro di lui, come a volermi fare diventare parte del suo corpo, e io faccio lo stesso. Posso tentare di respingerlo, allontanarlo, ignorarlo, ma il mio cuore non ne è capace. Lo amo disperatamente, lo amo in un modo che non credevo neppure fosse possibile.

Lui è la mia aria, i miei sorrisi, il mio piacere, il mio cuore.

Booktrailer

Buona lettura!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...