Review party: “Halloween” di Ray Bradbury – ed. Mondadori

72644160_853828798346247_5067732715432837120_n

Buongiorno a tutti! Oggi partecipo al review party di Halloween di Ray Bradbury. Ringrazio la casa editrice per la copia ARC e Raffaella (The Reading’s Love) per l’organizzazione dell’evento.

51gsQBMVq1L._SX345_BO1,204,203,200_Sinossi:

Il meglio della narrativa weird di Bradbury:

Il popolo dell’autunno

L’albero di Halloween

Il cimitero dei folli

Ritornati dalla polvere

e decine di racconti da perderci il sonno.


Recensione di Mara

Chi di voi ama la festa di Halloween? Negli ultimi anni questa festività sta diventando popolare anche nel nostro paese. Che lo si ami o lo si odi è innegabile che ogni negozio e ogni supermercato è addobbato con simpatiche decorazioni a tema che riescono a strapparmi sempre qualche sorriso. Halloween ha sempre stuzzicato la mia curiosità. C’è qualcosa di misterioso e di affascinante in questo giorno e quando ero piccola mi sarebbe davvero piaciuto poter festeggiare come i bambini americani girando per le vie e citofonando ai miei conoscenti pronunciando la tipica frase “Dolcetto o scherzetto?”

«Per tutta la vita, hai lavorato il campo perché dovevi farlo, e un giorno ti sei imbattuto nella tua stessa vita che cresceva lì. Sapevi che era la tua. L’hai falciata. Poi sei andato a casa, hai indossato l’abito per la sepoltura, il tuo cuore si è fermato, e sei morto. È andata così, vero? Hai trasmesso la terra a me e io, quando morirò, dovrei trasmetterla a un altro.»

In questi giorni è uscito in libreria un’interessante lettura per tutti gli amanti di questa festa: Halloween di Ray Bradbury. Ray Bradbury è un autore che non necessita di molte presentazioni e che personalmente ho amato molto in passato per alcune sue opere di fantascienza e per il suo celebre romanzo Fahrenheit 451. Quando mi è stato proposta in lettura questo libro non ho esitato un solo istante. La penna di Bradbury è per me una garanzia e, inoltre, l’idea di leggere  Halloween stuzzicava la mia curiosità e mi divertiva.

Approfittando di queste giornate piovose dal clima tipicamente autunnale mi sono lasciata trasportare dalla penna dell’autore  e in un solo istante mi sono ritrovata tra le misteriose atmosfere del suo romanzo.

«Il Venditore di Parafulmini arrivò subito prima del temporale. Avanzava lungo la via di Green Town, Illinois, nel tardo pomeriggio nuvoloso d’ottobre, volgendosi a lanciare occhiate furtive alle sue spalle. Non molto lontano, folgori immani calpestavano la terra. Non molto lontano, era impossibile negare la presenza di un temporale, simile a una grande belva dai denti terribili. E il venditore faceva tintinnare e sferragliare la sua grande valigia di cuoio nella quale dormivano invisibili grandi aggeggi di ferro che la sua lingua evocava di porta in porta: fino a quando giunse finalmente in un prato che era completamente sbagliato.»

Halloween è una raccolta piuttosto corposa che racchiude diversi racconti che hanno come tema principale la festa di Halloween. Le opere racchiuse in questo volume rappresentano “il meglio” dei racconti gotici e misteriosi di questo autore. Ogni storia mi ha trasportato in un mondo parallelo affascinante e arcano, popolato da creature grottesche e surreale ma che allo stesso risultava verosimile ai miei occhi.

L’opera di questo cofanetto che ho preferito è Il popolo dell’autunno, una storia davvero geniale con dei protagonisti che escono fuori da tutti gli schemi e delle atmosfere decisamente insolite. Il popolo dell’autunno è uno dei racconti più corposi della raccolta ed è un’opera che si presta anche a molti spunti di riflessione. Riusciranno James e William, i due tredicenni protagonisti di questo racconto, a sconfiggere le forze del male e a riscattare le anime degli abitanti della loro comunità?

Grazie a uno stile curato, elegante e per certi versi anche poetico e onirico, questa raccolta è un vero piacere da leggere.

Non sarebbe stata in grado di dire quando le fosse nata, di preciso, l’idea che qualcuno la stava assassinando. Da un mese aveva avuto labili segni, piccoli sospetti. Si trattava di cose dentro di lei, maree profonde; non diversamente può accadere di osservare una distesa perfettamente calma d’acqua tropicale che invita a un bagno e di accorgersi, nell’attimo stesso in cui la corrente ghermisce il corpo, che appena sotto la superficie stanno in agguato mostri, esseri nascosti, rigonfi, dalle molte braccia, dalle pinne affilate, maligni e inesorabili. Fluttuava nella camera intorno a lei un effluvio d’isterismo. Aleggiavano strumenti affilati e c’erano delle voci, delle persone con maschere bianche sterili. Il mio nome, pensava… Come mi chiamo?

Halloween è stata una lettura davvero piacevole che mi ha permesso di evadere dalla realtà quotidiana e di assaporare le tipiche atmosfere di questa festività. Anche se in apparenza questi racconti potrebbero sembrare delle semplici storie horror, talvolta anche un po’ grottesche, a una lettura più approfondita ci si accorge che queste storie nascondono spesso dei significati molto più profondi che ogni lettore interpreterà secondo la propria chiave di lettura. Non è una lettura semplicissima perché, anche se l’ho letto in tempi piuttosto veloci, nel libro troviamo molte metafore o allegorie ed è necessario, quindi, approcciarsi a questo romanzo con un occhio abbastanza critico e con un buon livello di attenzione.

Questo romanzo è un gioiellino che mi ha permesso di conoscere sotto una nuova luce Ray Bradbury e non può mancare nella libreria degli amati del genere gotico. Halloween è la compagnia ideale per questo periodo ed è la lettura perfetta per chi vuole regalarsi un romanzo coinvolgente mentre si stanno ultimando i preparativi per celebrare la festa delle streghe. Al termine della lettura non riuscirete a resistere all’impulso di riempire la vostra casa di decorazioni a tema.

Ho amato molto anche la veste grafica di quest’opera. Le numerose illustrazioni sono un un valore aggiunto che rende questo cofanetto ancora più speciale.

Non fatevi spaventare dal numero delle pagine e lasciatevi conquistare dalla penna di Bradbury. Non ve ne pentirete!

Il romanzo è disponibile su Amazon

Buona lettura! 

Un pensiero su “Review party: “Halloween” di Ray Bradbury – ed. Mondadori

  1. Pingback: My Bookish 2019 | ROMANCE E ALTRI RIMEDI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.