Review Tour: “Elric. La saga” di Michael Moorcock – Ed. Mondadori

Banner-RP (1)

Buongiorno! Oggi partecipo al review tour di Elric. La saga di Michael Moorcock. Ringrazio le amiche de La gilda delle blogger per l’organizzazione dell’evento e la casa editrice per la copia Arc.

61gqF2YL-HL._SX345_BO1,204,203,200_Sinossi:

Questa è una storia di emozioni mostruose e di ambizioni sfrenate. È una storia di sortilegi, di tradimenti e d’ideali onorevoli, di sofferenze e piaceri spaventosi, di amore amaro e di dolce odio. Questa è la storia di Elric di Melniboné.


Recensione di Mara

La prima volta che ho letto Elric è stato molto tempo fa. Un amico mi aveva parlato talmente bene e a lungo di questa saga che non potevo non leggerla. Purtroppo,però, i romanzi in quel periodo erano fuori catalogo e dopo aver trascorso mesi cercando su ogni store online e in ogni mercatino che conosceva avevo iniziato a perdere le speranze. Un giorno, però, quando meno me lo sarei aspettato, mentre stavo passeggiando pigramente per le vie della mia città ho notato una bancarella e, con mio sommo stupore, i libri di Elric erano lì!

Dopo diversi anni di assenza finalmente la saga di Moorcock ritrova il posto che gli spetta sugli scaffali di tutte le librerie in una nuova veste grafica più moderna ed elegante e arricchita con illustrazioni e immagini evocative che sono un vero valore aggiunto per quest’opera. In questo grosso volume ritroviamo tutti i romanzi che ci narrano le gesta di Elric: Elric di Melniboné, Veleggiando sui mari del fato, L’arcano del lupo bianco,La maledizione della spada nera e Tempestosa.

Quando mi è stato proposto di partecipare a questo evento ho accettato con grande entusiasmo. Ero curiosa di vedere e di toccare con mano la nuova edizione di una delle saghe fantasy che ho più amato e avevo davvero molta voglia di rivivere le magiche atmosfere e le emozioni che a suo tempo la penna di Moorcock mi aveva trasmesso.

Così, ritagliandomi qualche ora di pace e tranquillità nelle mie giornate mi sono lasciata trasportare dalle pagine e in un solo istante mi sono dimenticata del mondo che mi circonda.

Elric è un romanzo corposo ma che ti permette di sognare letteralmente a occhi aperti. Uno dei punti di forza di questa saga è senza dubbio la caratterizzazione di Elric, il protagonista. Ultimo di una lunga stirpe di sovrani che hanno governato per millenni le sue terre Elric si ritrova a dover governare un regno che ha conosciuto tempi migliori, circondato da nemici e da persone che non lo ritengono all’altezza e che lo considerano colpevole di tutti i mali che stanno affliggendo quelle terre. Elric ha una personalità complessa, dalle mille sfaccettature che lo rendono terribilmente reale e umano. Mi hanno sempre affascinato le contraddizioni che albergano nel suo cuore e lo rendono una figura imperfetta ricca di pregi e anche di enormi debolezze. In apparenza è un uomo fragile, con un fisico molto più debole rispetto agli altri uomini della sua razza ma che allo stesso tempo riesce a mostrarsi forte e implacabile durante le sanguinose battaglie. È risoluto, sa essere freddo ma il suo cuore è spesso tormentato da dubbi e insicurezze. Ha una mente molto acuta e affilata come una spada che gli permette di avere un grande intuito.

Ha il colore di un teschio sbiancato, la sua pelle; e la lunga chioma che gli fluisce giù per le spalle è candida come il latte. Nel bel volto affusolato brillano due occhi obliqui, cremisi e cupi e dalle ampie maniche della veste gialla spuntano due mani sottili, anche queste del colore delle ossa, posate sui braccioli di un seggio che è stato ricavato e scolpito da un unico enorme rubino.

Purtroppo per lui, la sua personalità un po’ ambigua e diversa dagli altri lo ha esposto alle critiche e ogni giorno il numero dei suoi nemici aumenta sempre di più e tra di loro c’è chi preferirebbe vedere sul trono Yyrkoon, il suo forte e spietato cugino che sembra nato per regnare. Riuscirà Elric a salvare la sua corona?

Elric è una saga affascinante che non mi stancherò mai di rileggere. La trama complessa, ricca di colpi di scena e di azione mi ha tenuto incollata alle pagine regalandomi forte emozioni e facendomi innamorare letteralmente del suo protagonista. Elric è un personaggio ricco di risorse, con molte buone intenzioni che spesso però viene perseguitato dal fato così implacabile e così avverso.

Le pagine di questo romanzo sono pregne di intrighi, di magie e trasudano epicità. La penna di Moorcock riesce a emozionare come solo i grandi classici come i poemi cavallereschi medioevali sapevano fare. Troviamo in questo libro creature mitologiche, incantesimi, maledizioni e armi fatate. Il fulcro attorno a cui ruotano tutti gli eventi è un tema caro alla letteratura mondiale da secoli: l’eterna lotta tra il bene e il male, tra l’ordine e il caos. Spesso il confine tra bene e male non è così ben delineato e a volte capita che per poter raggiungere un nobile scopo ci si debba “sporcare le mani”. La lotta tra ordine e caos inoltre è un conflitto senza fine e senza leggi fisse e non c’è mai una vittoria schiacciante del bene sul male.

È un eterno scontro che impedisce  all’universo di diventare statico  e di cadere in una immobilità autodistruttiva. Riuscirà Elric a non corrompere la sua anima?

C’era l’armatura che era servita a cento imperatori melniboneani, un’armatura forgiata con incantesimi che le conferivano una forza ineguagliata nel Reame della Terra: a quanto si diceva, poteva resistere perfino al morso delle mitiche spade stregate Tempestosa e Luttuosa, che erano stata impugnate dai più perversi dei tanti perversi sovrani di Melniboné prima di essere prese dai Signori dei Mondi Superiori e nascoste per l’eternità in un reame dove perfino quei Signori potevano raramente avventurarsi.

Essendo io una fanciulla anche romantica non ho potuto fare a meno di apprezzare anche quella nota di rosa che l’autore ha inserito nel romanzo. Le pagine che raccontano dell’amore tra Elric e Cylmoril sono davvero emozionanti e toccanti e conferiscono una maggiore completezza alla storia.

Lo stile di scrittura di Moorcock è elegante, poetico, aulico e onirico. Personalmente l’ho adorato ma mi rendo conto che per apprezzare in modo completo tutte le sfumature di questo romanzo sia necessario avere una concentrazione piuttosto alta e soprattutto non bisogna avere fretta. La saga di Elric è molto lunga e va assaporata in modo graduale come se fosse un buon bicchiere di whiskey.

Questa è la storia di Elric prima che venisse chiamato Uccisore di Donne, prima dello sfacelo finale di Melniboné. È la storia della sua rivalità con il cugino Yyrkoon e del suo amore per la cugina Cymoril, prima che rivalità e amore facessero sì che Imrryr, la Città Sognante, precipitasse tra le fiamme, profanata dai devastatori venuti dai Regni Giovani. Questa è la storia delle due Spade Nere, Tempestosa e Luttuosa, della loro scoperta e della parte che ebbero nel destino di Elric e di Melniboné: un destino foriero di una sorte più grande, quella del mondo stesso.

Leggere Elric a distanza di diverso tempo è stata un’esperienza davvero piacevole che mi ha permesso di vivere ancora le mille emozioni che la penna di Moorcock riesce a regalare e mi ha dato la possibilità di notare tante sfaccettature di questa storia che non avevo notato quando l’ho letta per la prima volta anni fa.

Elric a mio avviso è una lettura sempre attuale, che non potrà mai passare di moda ed è un vero e proprio classico della letteratura fantasy che non può mancare nella libreria di un appassionato. Se vi piacciono le storie dal sapore epico, drammatiche e ricche di spessore lasciatevi incantare dalla penna di Moorcock, non ve ne pentirete!

Il romanzo è disponibile su Amazon

Non perdete le altre recensioni del review party!

Calendario-RP (1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.