Review Party: “Come neve che cade” di Kristin Hannah – Mondadori editore

82152016_927143671014759_8846116583613923328_n

Buongiorno! Oggi partecipo al review party del romanzo Come neve che cade di Kristin Hannah. Ringrazio la casa editrice per la copia ARC e Raffaella (The Reading’s Love) per aver organizzato l’evento.

41USbkZAMIL._SX321_BO1,204,203,200_Sinossi:

Meredith e Nina Whitson sono due sorelle molto diverse: una si dedica ai figli e al meleto di famiglia; l’altra è una fotoreporter giramondo. A unirle è l’amore per il padre; così, quando lui si ammala, entrambe si ritrovano al suo capezzale, sotto lo sguardo gelido della madre Anya. È proprio lei a condurle verso un antico segreto di famiglia, raccontando la storia di una ragazza vissuta nella Leningrado dilaniata dalla guerra, sepolta dalla neve, dove le donne erano disposte a tutto pur di salvare i propri figli e se stesse.


Recensione di Mara

Il primo mese del 2020 è ormai vicino alla fine, tra una lettura e l’altra il tempo sembra essere davvero volato e devo ammettere che questo gennaio è stato davvero un periodo molto interessante e vivace che mi ha permesso di conoscere molte nuove penne ma anche di poter leggere opere di autrici come Kristin Hannah che da tempo ormai rappresentano per me una vera e propria garanzia di qualità.

Amo la Hannah e cerco di non perdermi mai nessuna delle sue storie e così, quando mi è stato proposto di partecipare a questo evento, ho accettato con grande entusiasmo. Non vedevo l’ora di scoprire quali emozioni intense avrei provato leggendo Come neve che cade!

Al termine, quindi, di una lunga e noiosa giornata mi sono rifugiata tra le pagine di questo libro e mi sono lasciata trasportare dalla penna dell’autrice. In un solo istante mi sono sentita avvolgere da quell’atmosfera misteriosa e silenziosa tipica delle giornate nevose e mi sono ritrovata immersa in questa nuova storia.

Come in tutti i romanzi della Hannah mi è sembrato di vivere in prima persona le emozioni delle protagoniste. Come neve che cade è un libro che entra sottopelle ed è una storia in cui le figure femminili rivestono una particolare importanza. Il racconto si concentra sulle vicissitudini di una famiglia apparentemente non troppo diversa dalle altre, dove la lontananza e le antiche incomprensioni hanno creato dei muri che sembrano invalicabili.

Meredith e Nina sono due sorelle di circa quarant’anni che conducono due esistenze molto differenti. Meredith è la classica donna con la testa a posto che ogni giorno si divide tra il suo lavoro e l’accudimento dei suoi figli e degli anziani genitori. Sin dalle prime pagine mi è parso un personaggio davvero interessante ma anche un po’ sofferente. I suoi silenzi e la sua difficoltà nell’esternare le emozioni e nell’accogliere in modo completo le sensazioni mi hanno colpito in modo profondo.

Il personaggio con cui però sono entrata maggiormente in sintonia è Nina, la ribelle della famiglia, una donna che vive senza nessun legame apparente e che gira il mondo come fotoreporter.

A soli dodici anni, aveva già imparato a conoscere il vuoto che si creava tra le persone. Avrebbe tanto desiderato una famiglia come quelle della televisione, dove tutto sembrava perfetto e le persone andavano d’accordo. Nessuno di loro, nemmeno il suo adorato padre, riusciva a capire quanto si sentisse sola – invisibile – tra quelle quattro mura. Ma l’indomani sarebbe cambiato tutto.

La vita di queste due ragazze sembra scorrere su due binari paralleli che non si incontreranno mai e l’affinità e la complicità che avevano quando erano due ragazzine sembra ormai un lontano ricordo. Riusciranno mai a incontrarsi e a recuperare quell’antico legame affettivo che lega due sorelle?

Come spesso capita per avere un riavvicinamento tra le persone serve un evento importante e, ahimè, doloroso. Dopo anni di lontananza Meredith e Nina si ritrovano al capezzale del padre morente, l’unica persona che ha sempre cercato di mantenere unita la famiglia e l’unico punto di riferimento per le donne di casa. Superare un lutto non è mai una cosa semplice e Meredith e Nina si trovano a dover anche occuparsi della loro madre Anya, una donna anafettiva, straziata dalla morte del marito e che si accorgono di non conoscere affatto. Anya è un personaggio misterioso, enigmatico e in certi momenti mi ha suscitato davvero molta rabbia. Perché è sempre stata così fredda con le sue figlie? Cosa si nasconde nel suo passato?

Come neve che cade è un romanzo dalla trama intensa e appassionante che si legge tutto d’un fiato.

È come un viaggio alla riscoperta delle radici di una famiglia e dei loro segreti. È quasi incredibile pensare a quante cose si nascondono dietro a un silenzio e a quanto poco conosciamo le persone che ci sono vicine!

Suo padre aveva tentato per tutta la vita di coltivare un amore inesistente – quello tra sua moglie e le loro figlie – e nemmeno ora si sarebbe dato per vinto. Non poteva fare altro che rivolgersi a lei e sperare che potesse soddisfare il suo desiderio. Ripensò a quante volte l’aveva definita la sua ribelle, il suo peperino, e a quanto fosse orgoglioso del coraggio con cui affrontava le battaglie. Certo che lo avrebbe accontentato. Probabilmente, era l’ultima cosa che le avrebbe chiesto.

Il libro della Hannah è introspettivo e regala delle emozioni davvero intense al lettore.

È un romanzo che celebra la famiglia con i suoi legami talvolta complessi e che parla di dolore, di morte ma anche di speranza e di rinascita. Riusciranno Anya, Meredith e Nina a superare le incomprensioni e costruire un vero legame?

Grazie a uno stile fluido, elegante e delicato come un fiocco di neve che si posa sul terreno la Hannah conquista il cuore del lettore che arriva all’ultima pagina di questa storia senza rendersi quasi conto del tempo che è trascorso. Poetiche ed evocative le descrizioni che non rallentano mai la narrazione e che ho trovato molto piacevoli.

In realtà, non aveva mai sentito nessuno così disperato: era il tono di una persona a cui era mancato il terreno sotto i piedi e che stava precipitando.

Come neve che cade è stata una lettura intensa e che mi ha colpito profondamente. Consiglio questo romanzo a chi è in cerca di una storia drammatica e voglia conoscere la penna della Hannah.

Il romanzo è disponibile su Amazon

Buona lettura!

2 pensieri su “Review Party: “Come neve che cade” di Kristin Hannah – Mondadori editore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.