Review party: “The Ones – La profezia dei prescelti” di Veronica Roth – ed Mondadori

110583838_10223133752281199_3845092218060045330_o

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di The Ones di Veronica Roth. Ringrazio la casa editrice per la copia del romanzo.

51GaCCg9yeLTrama

Fin dalla sua prima comparsa, l’Oscuro non ha fatto che generare panico e caos. Entità malefica incredibilmente potente, ha provocato eventi catastrofici capaci di radere al suolo città intere e spezzare migliaia di vite innocenti.

Gli unici in grado di sconfiggerlo, a quanto scritto in una profezia, potrebbero essere cinque ragazzini, Sloane, Matt, Ines, Esther e Albie, i Prescelti. Prelevati dalle loro case da un’agenzia governativa, vengono sottoposti a un training durissimo in cui viene insegnato loro l’uso della magia, indispensabile per affrontare la missione che li attende. La lotta con l’Oscuro prosegue per anni, ma alla fine ne escono vincitori.

Tutto il mondo a questo punto può tornare piano piano alla normalità… tutti tranne loro, soprattutto Sloane, che più dei compagni fatica a rimettersi in sesto. I segreti che nasconde non solo la tengono agganciata al passato ma la allontanano inevitabilmente dalle sole quattro persone al mondo in grado di capirla.

Subito dopo la celebrazione del decimo anniversario della gloriosa vittoria sull’Oscuro che vede ancora una volta riuniti i cinque Prescelti, accade l’impensabile: uno di loro muore. E quando i restanti quattro si riuniscono per celebrarne il funerale, fanno una tremenda scoperta: hanno commesso il grave errore di sottovalutare l’Oscuro. Il suo obiettivo finale, infatti, è sempre stato molto più grande di quanto loro, il governo e persino la profezia avessero previsto, e questa volta resistergli potrebbe costare a Sloane e ai suoi compagni molto più di ciò che hanno ancora da dare…


Recensione di Mara

Il vivace mondo dei libri non ci abbandona nemmeno in estate e anzi, questo è proprio il periodo più giusto per dedicare qualche ora in più della giornata alla lettura. Ammetto che la stanchezza e le tensioni di questo anno particolarmente orribile non hanno fatto altro che rendermi ancora più drogata di libri perché quando la realtà che ti circonda è insoddisfacente si ha bisogno di una via di fuga!

Le novità interessanti che sono uscite in queste settimane sono davvero molte e naturalmente non poteva sfuggirmi l’ultimo libro di Veronica Roth: The Ones. Veronica Roth è un’autrice che ormai non necessita di presentazioni grazie al successo della saga di Divergent (che ha ispirato anche l’omonima serie di film) e quindi ero davvero curiosa di leggere questa sua nuova storia.

Incuriosita dalla trama e senza sapere bene cosa aspettarmi da questa nuova avventura mi sono immersa tra le pagine e in pochi istanti mi sono ritrovata immersa nella vita di cinque giovani ragazzi: Sloane, Matt, Ines, Esther e Albie. In apparenza non hanno nulla che li distingua dai loro coetanei ma, si sa, non è tutto oro quello che luccica. Questi cinque ragazzini, secondo una profezia, sono i prescelti. Sin da piccoli sono stati addestrati duramente all’uso della magia per fronteggiare e sconfiggere l’Oscuro, un’entità misteriosa che sembra minacciare il pianeta.

Ho una domanda per voi: ma come diavolo siamo finiti a chiamarlo “l’Oscuro”? Questo tizio sbuca fuori dal nulla in una cazzo di nuvola di fumo o che so, fa letteralmente a pezzi la gente – in apparenza usando solo il potere della mente – recluta un esercito di tirapiedi, rade al suolo intere città, scatena un grado di distruzione mai conosciuto prima dal genere umano… e “Oscuro” è il meglio che riusciamo a pensare? Tanto valeva chiamarlo come l’inquilino del vostro palazzo, quello viscido che vi guarda un paio di secondi di troppo in ascensore. Avete presente, quello con le mani grasse e sudaticce? Tim. Si chiama Tim.

Sorprendentemente la lotta con l’Oscuro si è conclusa con la vittoria dei ragazzi e adesso tutto il mondo sta ritornando rapidamente alla normalità. Per i prescelti non è facile riprendere in mano le redini della propria vita. Le esperienze drammatiche che hanno vissuto hanno lasciato un segno nella loro anima. Riprendere in mano le proprie vite dopo un evento così importante non è facile soprattutto per Sloane, il personaggio che ho preferito e che secondo me è stato caratterizzato meglio dall’autrice. Sloane è una ragazza incredibilmente forte che quando parla non usa mezzi termini. Se si scalfisce però la superficie ci si accorge che Sloane è una persona emotiva e riflessiva, ricca di punti di forza ma anche di debolezze, che nasconde un segreto particolare che la fa sentire “isolata” e diversa dal resto del gruppo.

La vita quotidiana sembra seguire una parvenza di normalità fino a quando uno dei prescelti muore in circostanze sospette. Il tragico evento sconvolge l’esistenza dei prescelti e ha la capacità di mettere in dubbio le loro certezze. L’Oscuro è stato realmente sconfitto?

Perché ho aspettato così tanto a farla arrabbiare? Avrei potuto godermi questo spettacolo fin dal primo momento. L’argomento proibito, ovviamente, era tutto quello che riguarda in modo specifico il rapporto tra lei e l’Oscuro.

The Ones è un romanzo molto particolare che trascina il lettore in un vortice di eventi complesso e intricato. Ammetto che nelle prime pagine la mia lettura è stata piuttosto lenta, forse dovuto anche a un mio periodo di particolare stanchezza, ma superato l’ostacolo iniziale la storia decolla.

Anche se ammetto di preferire la Roth dei tempi di Divergent ho apprezzato questa sua nuova storia così complessa e studiata con grande intelligenza. The Ones è un fantasy diverso dal solito, originale, avvincente e molto introspettivo. Ho apprezzato molto l’ambientazione. Il mondo creato dalla Roth è simile a quello che conosciamo ma con dei dettagli che lo rendono unico e differente. Le descrizioni e i riferimenti a persone o fatti sono talmente precisi e dettagliati da sembrare davvero reali.

L’invito alla serata di gala era attaccato al frigorifero con il nastro adesivo: CELEBRIAMO DIECI ANNI DI PACE. Come se la sconfitta dell’Oscuro avesse portato armonia nel mondo intero. Non era così, naturalmente, ma almeno per gli Stati Uniti era stato il motivo per ritirarsi da tutto.

Lo stile della Roth secco, moderno e diretto rendono agevole la lettura e l’ho trovato perfetto per il contesto. La storia narrata in questo libro è interessante, coinvolgente ma a causa della sua complessità consiglio una lettura attenta per una maggiore comprensione. Leggere questo romanzo mi ha permesso di conoscere la Roth sotto una nuova luce e mi ha regalato le ore di evasione di cui avevo tanto bisogno. Lo consiglio ai fan dell’autrice e agli amanti dei fantasy.

Il romanzo è disponibile su Amazon

Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.