Review Party: “Cuori arcani” di Melissa Panarello – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Cuori arcani di Melissa Panarello.

Trama

Questo devi sapere.

Primo: non c’è futuro senza presente e non c’è presente senza passato.

Secondo: la prima risposta è sempre quella giusta.

Terzo: non sempre quello che serve è quello che vuoi.

Alla scomparsa della nonna Angela, Greta rimane sola al mondo. Perciò, in attesa di diventare maggiorenne, è costretta a lasciare il luogo in cui è cresciuta, a Catania – dove tutto, dai soffitti affrescati al profumo di scorze d’arancia che aleggia nelle stanze, le ricorda l’amore avvolgente della nonna -, e a trasferirsi in una casa famiglia che si trova in un piccolo paese alle pendici dell’Etna. Delle cose appartenute ad Angela, Greta porta con sé solo pochi oggetti, tra cui un mazzo di strane carte avvolte in un panno di velluto, i suoi Tarocchi.

Non appena arrivata nella sua nuova casa, si imbatte in Arturo, un ragazzo dall’aria misteriosa – capelli neri di seta, occhi spietati e bellissimi e una bocca rossa come se avesse appena spalmato del sale sulle labbra – che la ammalia dal primo istante. Un ragazzo che sembra leggerle dentro come mai nessuno prima, del quale però nessuno nella sua nuova famiglia sembra sapere nulla. Una creatura dall’apparenza forte e al contempo estremamente fragile come se, al solo toccarlo, potesse rompersi in mille pezzi. E, soprattutto, con un destino crudele davanti a sé al quale solo lei sembra in grado di opporsi. Ma per farlo, Greta dovrà prima imparare a conoscere profondamente se stessa, liberandosi delle proprie paure. E, chissà, forse proprio nelle strane carte ereditate dall’amata nonna è indicata la strada per riuscirci…


Recensione di Mara

Ammetto di non essere mai stata una persona particolarmente superstiziosa ma ho comunque sempre provato una speciale attrazione e curiosità per tutto ciò che è mistico ed esoterico. Forse dietro alla lettura dei tarocchi c’è solo una lunga tradizione folkloristica e nulla di più ma, soprattutto in certi contesti, ci sono persone che credono fermamente nella possibilità di prevedere il futuro con le carte. Chissà forse in ogni superstizione c’è un pizzico di realtà…

Ho scoperto l’uscita di Cuori arcani in un pomeriggio noioso mentre stavo navigando in modo svogliato per il web e mi sono subito incuriosita. L’aurea di mistero che permeava dalla trama mi ha subito stuzzicato e inoltre avevo proprio voglia di una lettura un po’ diversa dal solito e non troppo lunga e il libro di Melissa Panarello  sembrava rispondere alle mie esigenze.

In cerca di relax mi sono lasciata trasportare nella vita della giovane Greta. La protagonista di questo romanzo è solo una ragazza che sta affrontando un periodo piuttosto difficile. In seguito alla tragica scomparsa della nonna rimane sola ed è costretta a tirarsi su le maniche e ad affrontare da sola la vita senza l’aiuto di nessuno. Con il cuore dolorante per la sua recente perdita e armata del prezioso mazzo di tarocchi della nonna è decisa a lasciare il piccolo paese dove ha vissuto la sua infanzia.

Ma adesso la parte più difficile era arrivata: scendere dall’automobile
che mi aveva lasciato davanti a un cancello triste e marrone,
suonare il citofono e farmi aprire da quella che sarebbe stata
la mia nuova famiglia. Sorridere, come l’assistente sociale mi
aveva consigliato di fare. Sorridere con il cuore pieno di morte
.

Adattarsi a una nuova vita, a persone che non conosce non deve essere un’impresa fragile per Greta, soprattutto vista la sua fragilità. Nella sua nuova casa si imbatte per caso in Arturo, un ragazzo tanto affascinante quanto misterioso. La sua figura mi ha incuriosito sin dalla prima pagina. Arturo sembra essere in grado di scavare nell’anima di Greta e di comprendere sfaccettature della sua personalità che nessuno è mai riuscito a cogliere. Inoltre qualcosa di strano circonda l’immagine di questo ragazzo. Nessuno, infatti, in quella casa sembra conoscerlo o sapere chi sia. Ma chi è allora questo giovane tanto enigmatico? E perché sembra conoscerla così in modo profondo?

E quei tarocchi di cui parlava, erano
forse le carte avvolte nella stoffa?
La Morte, la Torre, La Ruota. Cos’erano?

Cuori arcani è una storia dalla trama originale dove il mistero e il romanticismo si combinano alla perfezione. Nel passato della protagonista si celano dei segreti e forse i Tarocchi potrebbero essere l’unico modo per conoscere la verità.

Leggere questo romanzo è stata un’esperienza davvero particolare che mi ha aiutato a distrarmi per recuperare un po’ di tutte quelle energie che ho perso durante queste ultime settimane. La trama curiosa ha catturato l’attenzione sin dalla prima pagina e grazie a uno stile fluido e diretto la lettura di questo libro è stata molto veloce.

È la prima volta che leggo un romanzo di Melissa Panarello (nota anche come Melissa P.) e devo dire che sono rimasta stupita dalla sua originalità e dalla capacità di mescolare la realtà di tutti i giorni con il misticismo. Cuori arcani è una lettura particolare, che incuriosisce il lettore e che grazie alla suspense sapientemente dosata lo invoglia a proseguire la lettura fino all’ultima pagina. Consiglio questo libro agli amanti delle storie ricche di mistero ed esoterismo.

Il romanzo è disponibile su Amazon. Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.