Review party: “Le diecimila porte di January” di Alix E. Harrow – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de Le diecimila porte di January. Ringrazio la casa editrice per la copia arc.

Trama

Estate 1901. Un’antica dimora nel Vermont, piena di cose preziose e sorprendenti. La più peculiare è forse January Scaller, che vive nella casa sotto la tutela del facoltoso signor Locke. Peculiare e atipica, almeno, è come si sente lei: al pari dei vari manufatti che decorano la magione è infatti ben custodita, ampiamente ignorata, e soprattutto fuori posto. Suo padre lavora per Locke, va in giro per il mondo a raccogliere oggetti “di un valore singolare e unico”, e per lunghi mesi la ragazzina rimane nella villa ridondante di reperti e stranezze, facendo impazzire le bambinaie e, soprattutto, rifugiandosi nelle storie. È così che, a sette anni, January trova una porta. Anzi, una Porta, attraverso cui si accede a mondi incantati che profumano di sabbia, di antico e di avventura… Sciocchezze da bambini. Fantasie assurde, le dicono gli adulti. E January si impegna con tutta se stessa per rinunciare a quei sogni di mari d’argento e città tinte di bianco. Per diventare grande, insomma.

Fino al giorno in cui, ormai adolescente, non trova uno strano libriccino rilegato in pelle, con gli angoli consumati e il titolo stampigliato in oro semiconsunto: “Le diecimila porte”. Un libro che ha l’aroma di cannella e carbone, catacombe e terra argillosa. E che porta il conforto di storie meravigliose nel momento in cui January viene a sapere che il padre è disperso da mesi. Probabilmente morto. Così la ragazza si tuffa in quella lettura che riaccende il turbine di sogni irrealizzabili. Ma lo sono davvero? Forse basta avere il coraggio di inseguirli, quei sogni, per farli diventare realtà. Perché pagina dopo pagina January si accorge che la vicenda narrata sembra essere indissolubilmente legata a lei…


Recensione di Mara

Ci sono dei romanzi che attirano la mia attenzione istantaneamente e che anche se non hai letto ancora la trama sai che leggerai. Mi è successo la prima volta che ho notato Le diecimila porte di January, un romanzo che mi ha stuzzicato dal primi momento. La cover così accattivante e la trama così particolare che sembrava avere tutti gli ingredienti che di solito cerco in una storia mi hanno convinta a inserire questo libro nella mia lista di letture.

Appena l’ho avuto tra le mani non me lo sono lasciata ripetere due volte e mi sono immersa tra le pagine. In queste giornate frenetiche avevo davvero bisogni di dedicare qualche ora a me stessa e così, in cerca di relax e carica di aspettative, mi sono lasciata guidare dalla penna dell’autrice nella vita della giovane January, protagonista di questa storia.

In pochi istanti mi sono ritrovata agli inizi del secolo scorso nel Vermont. Ho trovato davvero affascinante e particolareggiata l’ambientazione. Sarà che ho sempre avuto un debole per le storie ambientate nel passato ma posso affermare tranquillamente di essermi “persa” sin dal primo momento tra le pagine di questo romanzo che ho trovato davvero molto evocative.

January è una ragazza con la quale sono entrata in sintonia sin dalla prima pagina. È una giovane diversa dalle sue coetanee che ha vissuto per anni circondata dagli oggetti più improbabili e rari che esistano che suo padre ama trovare per il signor Locke, l’uomo per cui lavora. January è proprio come uno di questi oggetti: una ragazza più unica che rara, spesso incompresa che preferisce trascorrere le sue giornate immersa nelle storie. La sua mente vivace e curiosa e la sua intelligenza la portano in tenera età a scoprire una “porta” che collega questo mondo con altre dimensioni. Sciocchezze! Dicono gli adulti che la circondano, eppure dietro ogni fantasia si nasconde un briciolo di verità. Quando trova per puro caso un libro intitolato Le diecimila porte si accorgerà di quanto la storia di quel romanzo sia collegata con la sua…

Le diecimila porte di January è un romanzo che mi ha colpito per la sua particolarità e mi ha intrattenuto davvero piacevolmente. La trama inizialmente mi ricordava un po’ storie dal calibro de Le cronache di Narnia o La storia infinita ma, con il proseguire della lettura, mi sono accorta essere molto differente. Leggere questo romanzo è stata un’esperienza oltremodo piacevole e rilassante. Le diecimila porte di January non è il classico fantasy con un ritmo frenetico della narrazione, dove in ogni pagina c’è una battaglia o un evento da ricordare, ma è una storia molto più riflessiva e dal ritmo pacato. Personalmente, in questo periodo in cui il mondo che mi circonda sembra voler correre a tutti i costi, ho apprezzato questo aspetto del romanzo perché sentivo davvero molto la necessità di tirare un po’ i freni e di perdermi in un’atmosfera più tranquilla.

Questo libro è un fantasy un po’ atipico che ho trovato differente dai soliti romanzi. l’autrice gestisce la componente magica della storia con molta parsimonia, per cui non aspettatevi un libro con un incantesimo ogni dieci righe! Le diecimila porte di January è una storia che mi ha affascinato e che ha saputo conquistarmi per le atmosfere che l’autrice ha saputo evocare, l’ambientazione e per il suo essere molto introspettivo. Tra le pagine di questo romanzo mi è parso più volte di intravedere nella figura di January una sorta di metafora del percorso di crescita di ogni persona.

Grazie a uno stile di scrittura elegante, fluido e molto curato il romanzo si legge davvero piacevolmente. Lo consiglio a chi vuole conoscere una nuova e interessante penna del mondo fantasy e a chi è in cerca di relax.

Il romanzo è disponibile su Amazon. Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.