Review party: “Un matrimonio inglese” di Frances Hodgson Burnett – ed. Astoria

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Un matrimonio inglese di Frances Hodgson Burnett. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Primi anni del Novecento. Uno degli scambi più frequenti tra le due sponde dell’Atlantico è quello tra titoli nobiliari e grandi patrimoni. Sir Nigel Anstruthers, un nobiluomo inglese ridotto in miseria, si reca a New York in cerca di ricchezza e incontra Rosalie Vanderpoel, diciannovenne ingenua, figlia di uno dei più grandi miliardari americani. Abile nel convincere tutti che si tratta di un matrimonio d’amore, sir Nigel si rivela ben presto un uomo spregevole. Ma la coppia a quel punto è tornata in Inghilterra, Rosalie è obbligata a interrompere i rapporti con la famiglia e di fatto scompare. Passano dieci anni. Bettina Vanderpoel, una bambina ai tempi del matrimonio della sorella e l’unica ad aver nutrito un’immediata antipatia per il cognato, è cresciuta trasformandosi in una giovane donna indimenticabile, che coniuga garbo e determinazione, rispetto delle regole sociali ma anche capacità di sovvertirle qualora si rivelino ingiuste. Decide di partire per l’Inghilterra per scoprire cosa ne è stato di Rosalie, iniziando in tal modo un viaggio che si rivelerà pieno di drammi e avventure e che le porterà una nuova conoscenza di sé.


Recensione di Mara

La Burnett è una delle prime autrici che ricorda di aver letto. Il suo nome non necessita di troppe presentazioni perché opere come Il giardino segreto e Una piccola principessa sono ormai diventati dei veri e propri classici per ragazzi imperdibili. Un po’ meno note sono le sue opere più “adulte”e Un matrimonio inglese è una di queste. Ho girato intorno a questo titolo per parecchi mesi. Ero curiosa, volevo leggerlo ma allo stesso tempo non riuscivo mai a trovare il momento adatto e così, quando mi è stato proposto di partecipare a questo evento, ho subito colto l’occasione al volo. Voi sapete della mia passione per tutto ciò che è british e per i romanzi storici e, quindi, non sono riuscita proprio a resistere! Appena l’ho avuto tra le mani mi sono lasciata trasportare dalla penna dell’autrice e in pochi istanti mi sono ritrovata agli inizi del secolo scorso tra le tipiche atmosfere delle campagne inglesi. Le descrizioni dei luoghi e del contesto che prendeva vita dalle parole dell’autrice mi ha subito fatto ricordare Downton Abbey, una delle mie serie tv preferite! Già solo questo dettaglio sarebbe stato sufficiente a tenermi incollata con gli occhi a cuoricino fino all’ultima pagina!

Le vicende narrate in Un matrimonio inglese si aprono con una giovane Rosalie, diciannovenne americana benestante, che si sposa con Sir Nigel, un nobile inglese dalla situazione economica instabile. In apparenza il loro è un matrimonio d’amore e tutti sembrano pensare che il loro futuro sarà costellato di gioie e felicità. Purtroppo, però, non è oro tutto quello che luccica. Rosalie è una giovane semplice, solare e quando lascia New York per trasferirsi in Inghilterra e iniziare la sua nuova vita ha il cuore colmo di entusiasmo e di aspettative. La sua inesperienza della vita e la sua eccessiva bontà l’hanno resa un po’ ingenua e quando arriva in Inghilterra non sa quello che l’aspetta. Nigel si rivela subito un uomo astuto, subdolo ed egoista e in poco tempo distrugge ogni suo sogno d’amore e di desiderio trascinando la giovane in una vita di dolore e sofferenza.

La figura che ho amato di più di questo romanzo è Betty, la sorella minore di Rosalie. Ai tempi del matrimonio tra Rosalie e Nigel, Betty era poco più che bambina ma già all’epoca aveva dimostrato di avere intuito e uno spirito d’osservazione davvero incredibili. Quell’uomo non le piaceva! Appena ha raggiunto l’età adatta per poter essere indipendente e viaggiare decide di andare a trovare la sorella che non sentiva da tanto tempo. In cuor suo Betty spera di trovare una Rosalie felice e soddisfatta, ma quando bussa alla sua porta si trova davanti a uno spettacolo agghiacciante. Betty è una ragazza forte, determinata ed è decisa ad aiutare la sorella in tutti i modi. L’ho davvero ammirata per il suo coraggio e il forte legame che la univa a Rosalie è a dir poco toccante.

Un matrimonio inglese è un romanzo delicato che ci regala un affresco attendibile della società dell’epoca. Attraverso queste pagine l’autrice ci trasporta, infatti, in un periodo tanto lontano e ricco di contraddizioni. La storia è curata in ogni minimo dettaglio. I protagonisti, infatti, sono delineati alla perfezione ed è praticamente impossibile non immedesimarsi in loro. Leggendo queste pagine ho provato una profonda rabbia per Nigel e molta compassione per Rosalie che si è ritrovata ingabbiata in un matrimonio dove non c’è nemmeno una traccia di amore. Uno degli aspetti più curiosi di questa storia è anche la differenza della mentalità e dello stile di vita tra americani e inglesi. Dalle pagine della Burnett gli americani vivevano in un modo molto più simile a quello che abbiamo noi ai giorni d’oggi, mentre gli inglesi erano ancorati a vecchie tradizioni e regole dell’etichetta.

Un matrimonio inglese è un romanzo corposo, dal grande spessore e ricco di dettagli che si presta a numerose interpretazioni e spunti di riflessione. È un libro che è stato scritto diversi decenni fa e per questo motivo lo stile è un po’ diverso da quello a cui siamo generalmente abituati. La narrazione infatti è piuttosto lenta perché l’autrice ha uno stile davvero molto descrittivo. Non aspettatevi, quindi, una storia ricca di suspense, azione e scene piccanti. Un matrimonio inglese è un racconto riflessivo, sobrio che mi ha conquistato per la sensazione di calma e serenità che mi ha fatto provare e per le descrizioni magnifiche delle campagne inglesi che mi hanno fatto sognare a occhi aperti. È un romanzo che non si può divorare in poche ore ma che va centellinato e letto con un alto livello di concentrazione per poter comprendere ogni singola sfumatura. In una giornata fredda e piovosa come quella di oggi che ricorda moltissimo il clima inglese leggere Un matrimonio inglese è senza dubbio il passatempo ideale. Immergersi tra le pagine di questo libro, magari accompagnati da una bella tazza di tè, è un’esperienza piacevole e rilassante che permette di lasciarsi alle spalle un po’ di quelle tensioni che caratterizzano queste giornate. Se amate le storie tipicamente “british” e se siete curiosi di scoprire un volto “diverso” di Frances Hodgson Burnett, non perdetelo!

Il romanzo è disponibile su Amazon. Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.