Review party: “I bambini del bosco” di Romina Casagrande – ed. Garzanti

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de I bambini del bosco di Romina Casagrande. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

“Su ogni sentiero riconosco il soffio del vento. Ma solo uno è quello giusto per me.” Il sentiero ripido e impervio si snoda tra rocce e crepacci fino alla Cima delle Anime. Unisce due terre di confine, e a tracciarlo sono stati i passi di chi notte dopo notte lo percorre cercando un varco sui crinali. Da sempre protegge il cammino delle contrabbandiere che di nascosto lo solcano quando le primule e gli anemoni richiudono le loro corolle alla luna. Donne per le quali una scelta così difficile è l’unica possibilità di indipendenza. Anche se è pericolosa. Molto pericolosa. Quando Luce scopre la loro esistenza, i suoi desideri prendono finalmente corpo. Suo padre e suo fratello le hanno insegnato che quelle montagne non sono adatte a una ragazza. Che il suo compito è aspettare a casa il loro ritorno. Ma ora è pronta a sfidare quel divieto. A darle forza è Thomas, un ragazzo senza un passato né un luogo a cui tornare, che ha imparato sulla propria pelle che la natura può elargire doni inaspettati, crudele quanto accogliente. Luce sente che con lui esiste un legame speciale, profondo come le radici di un albero. Quello che però non può sapere è che Thomas custodisce un segreto che proietta un’ombra cupa sulla sua vita. Un segreto che appartiene al passato ma che anni dopo, su quello stesso misterioso sentiero, intreccerà la vicenda di Luce e Thomas con quella di un bambino scomparso e di un uomo pronto a tutto per ritrovarlo. In una ricerca nella quale ogni passo, ogni pendio superato è un viaggio dentro sé stessi alla scoperta delle proprie origini e della propria identità. Romina Casagrande torna a fare luce su una pagina della nostra storia rimasta nell’ombra. E lo fa dando voce a donne di cui si è perduto persino il nome e alle loro conquiste. Il suo racconto prende per mano il lettore e lo immerge nella magia delle montagne, che sono maestre di vita generose ma esigenti, che possono dare molto ma molto chiedono in cambio. Un romanzo che ci parla di libertà, di coraggio, di riscatto.


Recensione di Mara

Non avevo ancora avuto l’occasione di leggere un romanzo di Romina Casagrande prima d’ora ma, dopo aver sentito parlare della sua penna da una mia amica mi sono incuriosita e ho subito deciso di inserire I bambini del bosco nella mia lista di letture. Avevo proprio voglia di rilassarmi con una bella storia e così, carica di aspettative, mi sono lasciata trasportare dalla penna dell’autrice e in pochi istanti il mondo che mi circondava e tutti i suoni tipici della città sono scomparsi lasciando il posto all’ombra e ai profumi tipici dei boschi di montagna. Quanto mi manca poter passeggiare a contatto con la natura! Leggendo queste pagine ho avvertito molta nostalgia e, con questo pensiero in sottofondo, mi sono ritrovata immersa nella vicenda senza quasi essermene accolta. I bambini del bosco è una storia appassionante e avvincente che ripercorre una pagina commovente della nostra storia passata. La vicenda è ambientata in Trentino Alto Adige, una zona di confine dove le persone rischiavano la loro stessa vita con il contrabbando. In un’epoca dura, in cui mancavano anche i beni di prima necessità, poteva accadere davvero di tutto. I protagonisti di questa storia, Luce e Thomas, sono due figure dalla personalità complessa. Luce è una ragazza che per tutta la vita si è sentita ripetere di temere la montagna, che quei difficoltosi sentieri non sono adatti a lei e che il suo unico compito è quello di aspettare tranquillamente a casa. Luce, però, non è una ragazza dal carattere remissivo che non vuole lottare per la propria indipendenza ed è pronta a sfidare questi divieti. L’unica persona che sembra comprendere il suo stato d’animo e sostenerla è Thomas, un giovane che ha alle spalle un passato ricco di misteri…

I bambini del bosco è un romanzo dalla trama ricca e complessa che affronta numerose tematiche che si prestano a molti spunti di riflessione. Leggendo questa storia così intensa e ricca di sfumature, di colpi di scena inaspettati non ho potuto fare a meno di emozionarmi e di commuovermi ripensando anche alle difficoltà che hanno dovuto affrontare le generazioni passate che hanno dovuto letteralmente lottare contro la povertà per sopravvivere. I bambini del bosco è un libro che va gustato lentamente e che va scoperto pagina dopo pagina. I punti di forza di questo libro sono davvero moltissimi. Ho amato molto i personaggi, delineati con precisione e coerenti con il contesto. La trama è orchestrata in modo intelligente e non è mai scontata o banale. Lo stile della Casagrande è impeccabile. La sua penna fluida ed elegante sembra quasi fotografare le immagini e farci immergere in modo completo nei luoghi che fanno da scenario alla vicenda. I bambini del bosco è una storia che ci parla di libertà e del prezioso legame con la natura. Il bosco e la montagna, infatti, sono dei protagonisti silenziosi a pieno titolo di tutta la vicenda. Romina Casagrande è stata all’altezza delle mie aspettative (e forse le ha addirittura superate) e seguirò con molto piacere i suoi prossimi passi nel mondo letterario. Leggere questo libro mi ha regalato emozioni intense e mi ha soddisfatto in modo completo. Se siete in cerca di una storia ricca di contenuti, di storia e di emozioni lasciatevi incantare da I bambini del bosco !

Il romanzo è disponibile su Amazon. Buona lettura! Mara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.