Classici della letteratura: “La felicità domestica” di Lev Tolstoj – Ed. Fazi

Buon pomeriggio! Oggi vi presento una nuova uscita classica edita da Fazi: “La felicità domestica” di L.Tolstoj. Non so voi ma io trovo questo libro davvero interessante!

tolstojTrama

Rimasta orfana a diciassette anni, Mascia vive con Sonia, la sorella minore, e Katia, la governante. L’inverno è lungo e cupo, nella campagna russa: le finestre gelate, le stanze vuote, le persone silenziose. Finché a portare un po’ di luce arriva lui, Serghièi Mikhàilovic, un vecchio amico di famiglia: aveva lasciato una bambina e ritrova una giovane donna avvenente. Dopo un corteggiamento fatto di bisbigli, mezze confessioni e impacciati camuffamenti, Mascia e Serghièi si sposano, lei più che mai convinta che i vent’anni di differenza non intaccheranno il loro amore, lui, dall’alto della sua età, ben più dubbioso eppure disposto a illudersi. Ma come l’innamoramento, anche la consunzione del rapporto è una cronaca annunciata. Ben presto la ragazza scoprirà che la vita coniugale e i propri sentimenti nei confronti del marito sono molto più complessi di quanto immaginasse e hanno poco a che fare con le nozioni di vita matrimoniale che aveva appreso da bambina.
Continua a leggere

Annunci

Classici della letteratura: “La fattoria dei gelsomini”di Elizabeth von Arnim- Fazi Editore

Buon pomeriggio! Ecco una delle più gustose novità di questo gennaio 2018. Da oggi potete trovare in libreria il romanzo di Elizabeth von Arnim “La fattoria dei gelsomini”. Voi sapete quanto io ami i classici per cui scopriamo insieme questa nuova uscita.

von arnimSinossi

Lady Daisy e sua figlia Terry hanno invitato alcuni ospiti a trascorrere il fine settimana nella loro dimora di campagna. Ma la padrona di casa, di solito ineccepibile, non si rivela all’altezza. Più passa il tempo, più il soggiorno, che culmina in un interminabile pranzo, diventa un supplizio per tutti: il caldo è insopportabile, le interazioni obbligate alla lunga sfiancano, e il dolce all’uva spina, causa di imbarazzanti malesseri, è il colpo di grazia. Continua a leggere

Classici della letteratura: “Scoprendo Beatrix Potter” di Riccardo Mainetti-flower-ed

Buon pomeriggio! Oggi sono in vena di classici! Ho sempre amato i libri di Beatrix Potter e le sue illustrazioni che ho sempre trovato dolcissime! Vi presento con grande piacere il romanzo  “Scoprendo Beatrix Potter” scritto da Riccardo Mainetti che molti voi conosceranno per le sue dettagliate traduzioni di alcuni volumi della flower-ed. Conosciamo meglio questo suo ultimo lavoro!

mainettiSinossi

Il 26 luglio 1866, in una grande casa del Kensington rurale, nacque Beatrix Potter, figlia di Rupert e di Helen Leech, entrambi appartenenti a famiglie benestanti. Bambina di natura curiosa e socievole, fu costretta a trascorrere gran parte dell’infanzia in compagnia della balia Fu proprio nell’isolamento dagli altri bambini che imparò a conoscere e amare la natura e quei piccoli animali di campagna che popolano le sue storie illustrate. Continua a leggere

Classici della letteratura: “Un fiore che non fiorì” di Maria Messina-Ed.Croce

Buon pomeriggio! Torniamo a occuparci di Edizioni Croce e di una delle loro più recenti uscite “Un fiore che non fiorì” di Maria Messina, un libro che è nella mia wish list da diverso tempo e che, a mio avviso, sarebbe anche un bellissimo regalo di Natale.

messina 2Sinossi:

Pubblicato nel 1923, “Un fiore che non fiorì” è il capolavoro di Maria Messina. Il romanzo narra le vicende di Franca Gaudelli la quale, con la migliore amica Fanny, frequenta feste mondane, gioca a tennis e s’intrattiene con i ragazzi. A causa del lavoro del padre, lascia la sua amata Firenze per trasferirsi in un paesino siciliano. Qui incontra un vecchio amico, Stefano. Quest’ultimo, che in passato aveva soggiornato in Toscana, aveva già avuto modo di intrattenere un’avventura con Franca. Continua a leggere

Segnalazione: “I diari letterari”- flower-ed

Buon pomeriggio! A che punto siete con i regali di Natale? Se siete a corto di idee e conoscete qualche persona che ama ancora la scrittura a mano potreste considerare l’idea di regalarle uno di questi due favolosi diari letterari! Io sono indecisa su quale dei due comprarmi!

Il diario di lettura

diario di lettura

Il diario di lettura invita a tenere traccia e a conservare il personale percorso fra i libri. Le pagine sono strutturate in modo tale da essere riempite con i dati principali delle opere, con le frasi più belle e le riflessioni del lettore, per custodire quanto letto e poterlo sfogliare all’occorrenza. Continua a leggere

Classici della letteratura: “Neve, strenne e storie di Natale”-Ed.Croce

Buon pomeriggio! Oggi il blog ha messo il “vestitino natalizio” e quindi rimanendo in tema vi segnalo una nuova uscita (da leggere tra una fetta di panettone  e l’altra). Si tratta di una raccolta di racconti  sul Natale edita da Edizioni Croce e curata dalla bravissima Mara Barbuni. Scopritela con noi e continuate a seguirci!

croce2Sinossi

Le maggiori firme della letteratura mondiale vengono qui raccolte in un ricco volume a cura di Mara Barbuni. Dieci scrittori raccontano la loro storia: dagli affetti del focolare domestico alla solitudine di una stanza vuota, dalla mondanità degli studi cinematografici al profondo e riflessivo rispetto della tradizione. Continua a leggere

Segnalazione: “Vita e avventure di Jack Engle” di Walt Whitman- ed. flower-ed

Buon pomeriggio oggi vi segnalo un romanzo dal sapore classico edito da flower-ed “Vita e avventure di Jack Engle” di Walt Whitman (traduzione di Riccardo Mainetti).

waltSinossi:

Ambientato a New York, “Le avventure di Jack Engle” è un romanzo dalle atmosfere dickensiane, in cui le vicende di un avvocato avido e corrotto, una giovane orfana da lui ingannata e il protagonista Jack Engle, anch’egli orfano, si intrecciano tra ingiustizie sociali e soprusi sui più deboli, ma anche storie d’amicizia, di leatà e d’amore. Pubblicato in forma anonima nel 1852, il romanzo di Walt Whitman cadde nell’oblio, fino a quando Zachary Turpin, ricercatore della University of Houston, a seguito di alcune ricerche d’archivio e seguendo gli indizi forniti dai giornali dell’epoca, si imbatté nell’unica copia cartacea esistente e, nel febbraio del 2017, ne diede notizia al mondo. Continua a leggere

Segnalazione: “Patrick Branwell Brontë” di Alice Law- Ed. flower-ed

Buon pomeriggio! Ultimamente la casa editrice flower-ed mi sta davvero stupendo con tutte queste nuove uscite. Confesso che quest’ultima in particolare mi ha reso davvero felice e trovo che anche la copertina sia favolosa!

branwell 2Sinossi

Nel 1923 il mito dei Brontë era già affermato al punto da dare vita a due fazioni di studiosi e appassionati: da un lato i sostenitori delle sorelle Charlotte, Emily e Anne, dall’altro quelli a favore di Branwell. Alice Law apparteneva a questo secondo gruppo. Il suo saggio biografico, scritto sull’onda della concitazione per rendere giustizia alla memoria oltraggiata di Branwell, è un appassionato resoconto che ha il chiaro intento di rivalutare la figura dello sfortunato fratello, il cui talento era stato troppo a lungo sminuito dai suoi detrattori. Continua a leggere

“Delitto di una notte buia” di Elizabeth Gaskell- ed. Croce

Buon pomeriggio, oggi vi presentiamo il nuovo romanzo di Elizabeth Gaskell “Delitto di una notte buia”, l’ultimo libro pubblicato da Edizione Croce.

gaskell1

Biografia di Elizabeth Gaskell

Elizabeth Cleghorn Gaskell (Londra 1810 – Holybourne 1865), orfana di entrambi i genitori, cresce nel piccolo centro rurale di Knutsford e a ventuno anni sposa William Gaskell, ministro della Chiesa Unitaria, col quale si trasferisce a Manchester. Nel 1845 la morte dell’unico figlio maschio la spinge, spronata dal marito, a cercare sollievo al dolore nella scrittura del suo primo romanzo, Mary Barton. Quella che era nata come distrazione diventa ben presto una vera e propria vocazione letteraria: l’osservazione della realtà di Manchester la stimola a descrivere la vita drammatica del proletariato urbano e le tensione fra le classi. Per la rivista di Charles Dickens – «Household Words» – scrive una serie di bozzetti sulla vita rurale inglese all’inizio dell’Ottocento. Amica di molti scrittori e intellettuali del suo tempo, stringe un forte legame con Charlotte Brontë. I suoi ultimi lavori sono invece ambientati nei luoghi dell’infanzia e del ricordo, come ad esempio nel romanzo breve Mia cugina Phillis o in Mogli e figlie, interrotto a causa del sopraggiungere improvviso della morte. Continua a leggere

Segnalazione: “E come un sogno la vita vola. Lettere 1835-1848” di Patrick Branwell Brontë- Ed. flower-ed

Buon pomeriggio! Cosa ci può essere di meglio di una piacevole lettura per sopravvivere a questo caldo afoso? Ho  il piacere di presentarvi “E come un sogno la vita vola. Lettere 1835-1848” di Patrick Branwell Brontë pubblicato dalla casa editrice flower-ed (Collana Windy Moors).

branwell1Sinossi:

Dal 1835 al 1848 un vivace ragazzo della brughiera divenne suo malgrado un uomo afflitto dal dolore. Abbandonata ogni speranza di costruirsi una carriera da pittore, continuando a scrivere poesie che ebbero poca fortuna e deluso da un amore impossibile, giorno dopo giorno si raccontò nelle poesie, negli infiniti racconti, nelle lettere indirizzate agli amici più cari, confessandosi inconsapevolmente al mondo. Continua a leggere