Review party: “Proteggi il mio cuore” di Nicole Jacquelyn – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Proteggi il mio cuore di Nicole Jacquelyn. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità e Sara (Il club delle lettrici compulsive) per la grafica.

Trama

Kate è stata a lungo innamorata di Shane, ma la passione si è interrotta quando lui ha sposato Rachel. Dal matrimonio sono nati quattro figli e Kate è diventata per Rachel una buona amica. Tutto cambia però quando Rachel muore, vittima di un incidente: rimasti soli con il loro passato e con un presente non meno difficile, Kate e Shane si trovano così a dover fare i conti con le regole dell’amore…

Continua a leggere

Review party: “Il detective fantasma” di Vanessa S. Riley – ed. Fanucci

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Il detective fantasma. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Jack Wyte è morto. La sua morte è stata una strana faccenda, il genere di faccenda che quando ti chiedono «Come sei morto?» ti dà il diritto di rispondere: «È una lunga storia». Si lascia alle spalle una carriera nella Squadra Omicidi che gli ha fatto male alla salute, una vita solitaria, una ex-moglie con cui non parlava da anni, una figlia ormai adulta e l’amore di Dare, l’unico essere al mondo che può vedere i fantasmi ma non vuole più vedere lui. E se pensava che tirare le cuoia, nella sua sgradevolezza, risolvesse tutti i problemi, si sbagliava di grosso. Morire, in realtà, è stato solo l’inizio. A Londra ci sono stati dei decessi diciamo poco ortodossi. E pure a Los Angeles. Sua figlia, in uno scavo archeologico in Guatemala, ha incontrato un tizio che le legge nel pensiero. Due personaggi non proprio umani sono stati incaricati da un concilio di non-morti di insabbiare tutto l’insabbiabile, con le buone o con le cattive. La detective Jamaica Kingstone della Metropolitan Police possiede la Vista, e questo non ha migliorato il suo umore. O il suo carattere. Anzi l’ha resa molto nervosa. C’è robaccia sovrannaturale dappertutto e i funzionari della morte non hanno il tempo o il personale per risolvere il casino in corso. Anche perché non si sono ancora accorti del vero problema. D’altronde si sa, al giorno d’oggi muore troppa gente e sono molto impegnati. Il caso, così, finisce metaforicamente sulla scrivania di Jack Wyte, la cui vita non è stata un granché, ma la cui morte si preannuncia anche peggio. Perché la verità non è mai gradevole e l’indagine in corso lo obbligherà a confrontarsi con dei fantasmi molto più inquietanti delle ombre dell’aldilà.


Continua a leggere

Review Party: “Le streghe in eterno” di Alix E. Harrow – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de Le streghe in eterno. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità e Sara (Il club delle lettrici compulsive) per il bellissimo banner.

Trama

Nel 1893 non esistono streghe. Un tempo sì, c’erano, negli oscuri giorni selvaggi prima che iniziassero i roghi, ma adesso la stregoneria è solo una questione di graziosi incantesimi e filastrocche e vecchi racconti per bambini. Se le donne vogliono avere una qualsivoglia forma di potere, devono cercarla nell’urna elettorale. Ma quando le sorelle Eastwood – James Juniper, Agnes Amaranth e Beatrice Belladonna – entrano nell’Associazione per le Donne di New Salem, iniziano a chiedersi se, recuperando antiche parole dimenticate, non sia possibile trasformare quello delle suffragette da un movimento di donne a un movimento di streghe. Inseguite da ombre e morbi, perseguitate da forze che vogliono impedire a una strega di votare – e forse persino di vivere –, le sorelle dovranno immergersi nell’antica magia, tessere nuove alleanze e recuperare il legame che le unisce. Perché le streghe non esistono, ma esisteranno. “Le streghe in eterno” è un racconto potente che parla di sfide, sorellanza, e del diritto di voto.

Continua a leggere

Review party: “Un matrimonio d’affari” di Tessa Dare – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Un matrimonio d’affari. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità e Sara (Il club delle lettrici compulsive) per la grafica.

Trama

Da quando è tornato dalla guerra, il duca di Ashbury ha un unico proposito: sfornare un erede. Per farlo, ha bisogno di una moglie. Emma Gladstone, figlia di un vicario, costretta a lavorare come sarta, sembra la donna ideale: è in età fertile, di famiglia rispettabile, bisognosa di denaro. E soprattutto è disposta a condividere il letto con un uomo orribilmente sfigurato e ad accettare un matrimonio d’affari. Ma anche Emma ha delle condizioni da porre. E quando riuscirà a intravedere l’uomo che si nasconde dietro le cicatrici, non potrà fare a meno di innamorarsene.

Continua a leggere

Review party: “Profumo di timo” di Rosamunde Pilcher – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Profumo di timo di Rosamunde Pilcher. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Dobbs ottiene sempre quello che vuole. L’ha imparato, a proprie spese, Victoria, che lo ha follemente amato per poi essere abbandonata con il cuore spezzato. L’ha imparato anche Jeannette, dalla quale lo scrittore ha avuto un bambino. E l’ha imparato persino il piccolo Tom, il figlio di Jeannette, quando Dobbs se l’è portato via. Tra il caos metropolitano di Londra e la pace della campagna scozzese, la storia di un uomo che non sa amare e di una donna costretta a imparare a non amarlo più.


Continua a leggere

Review party: “La libraia del Cairo” di Nadia Wassef – ed. Garzanti

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de La libraia del Cairo. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

L’8 marzo 2002, con la sorella Hind e l’amica Nihal, Nadia Wassef inaugurava Diwan, la prima libreria moderna e fieramente indipendente d’Egitto. Nata su un’isola nel mezzo del fiume Nilo, alle porte del deserto del Sahara, secondo tanti – soprattutto uomini – era un’impresa destinata al fallimento: nell’intero paese non esisteva a di paragonabile, la cultura faticava a emergere sotto il peso del malgoverno, e i libri erano considerati un lusso e non una necessità. Ma negli anni Nadia e i suoi collaboratori, con la forza di chi non ha a da perdere, hanno trasformato Diwan in un enorme successo con numerose sedi, centocinquanta dipendenti e tantissimi appassionati clienti. Nel raccontare questo viaggio incredibile tra pregiudizi e atti di grande generosità, tenacia e riscatto, “La libraia del Cairo” ritrae tre donne che non si arrendono mai in un paese che corre verso la rivoluzione, e ricostruisce una storia che è una toccante lettera d’amore dedicata alle librerie, ai librai di tutto il mondo, e al potere infinito che hanno i libri.


Continua a leggere

Review Party: “La supplente” di Cristina Frascà – ed. Garzanti

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de La supplente di Cristina Frascà. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Anna ha trent’anni e non ne fa una giusta. Sarà per questo che non ha ancora realizzato il sogno di insegnare; o forse perché la strada per ottenere un posto di ruolo – si sa – è lunga e tortuosa. Così, quando scopre di aver ottenuto una supplenza per un intero anno non può credere alle sue orecchie, e poco le importa che in quell’istituto professionale le sue amate materie umanistiche non siano le più importanti. Anna è armata di buone intenzioni e nessuno le impedirà di essere il perfetto insegnante in stile “Attimo fuggente”. Quando però si trova davanti Rimmel, Bruzzo, Mito, il Principe e Panik le sue certezze vacillano: i nomignoli dei nuovi alunni sono anche simpatici, ma loro non lo sembrano affatto, e non hanno alcuna intenzione di ascoltarla. Ma Anna ha una strategia segreta per provare a coinvolgerli: niente libro di testo, niente cattedra. La poesia è un linguaggio che arriva al cuore di tutti e persino il dizionario Treccani, se usato alla ricerca dei neologismi più strani, non è poi così difficile da consultare. Giorno dopo giorno, si avvicina sempre di più ai suoi studenti, scoprendo che, sotto una solida corazza, nascondono le paure di tutti gli adolescenti. Per loro, l’amicizia e l’amore hanno ancora il gusto pericoloso ma unico dell’ingenuità, e, più che di un voto, hanno bisogno di essere ascoltati. Quello che non avrebbe mai immaginato è che sarebbero stati loro a cambiare la sua vita. A insegnarle che le sue fragilità sono una risorsa e che l’incontro inaspettato con Sasha e la sua passione per gli scacchi è più speciale di quanto credesse. Anna ha finalmente capito quale è il segreto dell’insegnamento: non smettere mai di imparare. Cristina Frascà è un’insegnate che ha deciso di porre al centro del suo esordio fresco e sincero il mondo della scuola. Un romanzo in cui la protagonista è in cerca di sé stessa e non avrebbe mai pensato di capire chi è veramente grazie ai suoi alunni.

Continua a leggere

Review party: “Unravel the dusk” di Elizabeth Lim – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Unravel the dusk. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Maia Tamarin ha già dimostrato di essere la più abile sarta del paese. Ha sbaragliato gli altri concorrenti nella gara con cui l’imperatore ha scelto il nuovo sarto imperiale. Ha viaggiato fino ai confini del mondo per procurarsi la risata del sole, le lacrime della luna e il sangue delle stelle. E con questi tesori ha cucito tre abiti magici, ciascuno degno di una dea. Ma le prove per lei non sono ancora terminate. Al ritorno dal suo viaggio, il regno è sull’orlo della guerra e Edan, il ragazzo che ama, è sparito. Forse per sempre. La guerra che impazza non è niente a confronto della battaglia che Maia combatte contro se stessa. Da quando è stata marchiata dal demone Bandur non è più la stessa… La posta in gioco è più alta che mai, ed è solo questione di tempo prima che Maia si perda completamente. Ma non si fermerà davanti a nulla pur di ritrovare Edan, proteggere la sua famiglia e garantire al suo paese una pace duratura.

Continua a leggere

Review party: “Scholomance – lezioni pericolose” di Naomi Novik – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Sholomance – lezioni pericolose. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

La Scholomance è una scuola di magia diversa da tutte le altre. Qui non esistono insegnanti né vacanze, e non è possibile riuscire a stringere amicizie disinteressate perché gli unici legami che si possono costruire sono strategici. Soprattutto, è una scuola dove il fallimento è sinonimo di morte certa (sul serio!). Le regole, alla Scholomance, sono drammaticamente semplici: non devi mai aggirarti da solo per i corridoi della scuola. E devi prestare continua attenzione ai mangia-anime, pericolose creature mostruose che si annidano ovunque. Sopravvivere è più importante di qualsiasi voto. Una volta entrato nella scuola, infatti, hai solo due modi per uscirne: diplomarti… o morire! Ma l’ingresso alla Scholomance di una nuova studentessa, El, è destinato a cambiare le carte in tavola e a portare alla luce alcuni segreti dell’istituto. Galadriel “El” Higgins, infatti, è straordinariamente dotata. Forse, tra tutti gli studenti, è l’unica preparata a una scuola tanto pericolosa. Pur non avendo dalla sua un gran numero di alleati – la maggior parte degli studenti la tiene a distanza perché di lei ha molta paura… e perché non è quel che si dice una ragazza amabile – e non incarnando esattamente l’idea di eroina senza macchia, potrebbe senza troppi sforzi evocare un potere oscuro così forte da radere al suolo intere montagne e annientare milioni di persone ignare e innocenti. Per lei, infatti, sarebbe un gioco da ragazzi usare la sua magia per sbarazzarsi una volta per tutte dei mostri che infestano la scuola e che attendono la notte per aggredire e uccidere i suoi compagni. Il problema non proprio trascurabile è che farvi ricorso potrebbe portare alla morte di tutti gli altri studenti… Naomi Novik ha creato una scuola che pullula di una magia che non avete mai visto prima e un’eroina così atipica e ricca di sfumature che vivrà a lungo nei vostri cuori e nelle vostre menti.

Continua a leggere

Review party: “Radica” di Lune – Ed. Genesis publishing

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Radica. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Vi è una terra immaginaria i cui paesi sono detti Podestati.

La morte di un Podestà, l’elezione del suo successore, la firma di un’importante convenzione commerciale e l’ombra di una potente e oscura droga fanno da sfondo all’intera trama e saranno all’origine di intrighi, menzogne, agguati, furti, rapimenti, scomparse misteriose, inseguimenti rocamboleschi, ricatti.

Una storia corale che, come protagonisti, vede una donna forte, chiamata a guidare la successione e decisa ad ogni costo a rispettare un giuramento; una figlia rimasta orfana coinvolta nei giochi di potere tra mercanti e commercianti; bambini misteriosamente scomparsi; ribelli in lotta per la loro gente; donne votate a preservare la vita; un uomo che gli eventi chiameranno a fare i conti col passato ed esseri, forse mostri, capaci di mutare e farsi crescere le ali.

Benvenuti nei Podestati!


Recensione di Mara

Continua a leggere