Segnalazione: “Da uno a sette” di Michele Celoni – Ed. Bookroad

Avete ancora pochi giorni per prenotare la vostra copia e sostenere la campagna del romanzo Da uno a sette di Michele Celoni. Se volete conoscere meglio il romanzo leggete l’articolo!

Fin da bambini sappiamo che nelle favole si cela la verità. Basta aprire le
pagine di un libro.

Da uno a sette - Copertina

Sette racconti. Uno scoiattolo decide di rivolgersi a un potente mago per diventare un altro animale. Una quercia affida un seme a una cornacchia. Una ragazza senza un soldo pagherà caro il prezzo della scortesia ai danni di una zingara. Un fiore decide di adottare una formica. Un uomo inciampa su nulla e cerca di trasformarlo in qualcosa. Un orsetto di colore bianco chiede a un orsetto di colore bruno di regalargli un po’ del suo colore. Un uomo incapace e invidioso tenta di derubare un nobiluomo, ma finiscono per parlare della sorte aversa che colpisce solo alcuni. Continua a leggere

Intervista a Michele Celoni, autore di “Da uno a sette” – Ed. Bookroad

Oggi sul blog abbiamo il piacere di ospitare Michele Celoni, autore del romanzo Da uno a sette, che ci parlerà dei suoi progetti e della sua esperienza con Bookroad. In fondo al post troverete il link per sostenere la campagna. Mi raccomando, se volete vedere pubblicato il romanzo preordinate una copia sul sito della casa editrice.

Trama: Sette racconti. Uno scoiattolo decide di rivolgersi a un potente mago per diventare un altro animale. Una quercia affida un seme a una cornacchia. Una ragazza senza un soldo pagherà caro il prezzo della scortesia ai danni di una zingara. Un fiore decide di adottare una formica. Un uomo inciampa su nulla e cerca di trasformarlo in qualcosa. Un orsetto di colore bianco chiede a un orsetto di colore bruno di regalargli un po’ del suo colore. Un uomo incapace e invidioso tenta di derubare un nobiluomo, ma finiscono per parlare della sorte avversa che colpisce solo alcuni. Sette favole, nuove, dolci, cattive, sorprendenti.


Benvenuto Michele! Cosa ti ha spinto a scrivere Da uno a sette?

Un’esigenza spontanea. Le favole che ho inserito all’interno della raccolta, si presentano esattamente nell’ordine cronologico con cui sono state scritte. Mastro Abete ad esempio, è stato il mio primo e assoluto racconto dedicato ai bambini, la mia prima favola, nella più stereotipata delle sue formule: c’era una volta un tale protagonista che dovette affrontare un tale problema e alla fine vissero tutti felici e contenti. Ne scrissi altre di questo tipo, ma non riuscivo più a provare alcuna soddisfazione nelle favole di cui si conosceva già il punto in cui si sarebbe andati a parare. Il classico “Vissero felici e contenti” è uno degli epiloghi più importanti che si possa offrire a un bambino, ma questo non è mai valso per me. In parole povere Da uno a sette è la rappresentazione di come la mia visione nei confronti della favola si sia sviluppata attraverso gli anni. Ho sempre pensato che se evitassi di assecondare questa mia evoluzione, sarebbe un po’ come se tentassi di ingannarmi da solo. Continua a leggere