BOOKTRAILER: ROMANCE E ALTRI RIMEDI

Caro autore, cara autrice, vuoi sapere cosa accade quando leggo il tuo romanzo? Bene, scoprilo con me. Guarda il mio spot pubblicitario!
Per una recensione o una segnalazione scrivi a romanceealtririmedi@yahoo.com e visita la sezione “Contatti e regolamenti” !

N.B. AL MOMENTO IL BLOG NON ACCETTA RICHIESTE DI RECENSIONE

 

Recensione: “Un duca da scegliere” di Jess Michaels

Buon pomeriggio! Oggi vi parlo di Un duca da scegliere di Jess Michaels. Ringrazio la Doubleface traduzioni per l’opportunità.

Trama

Simon Greene, Duca di Crestwood, da anni è ossessionato da Margaret Rylon. C’è solo una cosa che li divide: il suo fidanzato, che è anche il suo migliore amico. Simon cerca disperatamente di non distruggere tutto cedendo ai suoi desideri, ma quando Meg e Simon rimangono intrappolati da soli di notte durante un temporale, lo scandalo che ne risulta non solo porta alla rottura del fidanzamento di Meg, ma costringe Simon a chiederne la mano al posto del suo amico. Margaret è dispiaciuta di aver ferito la sua famiglia e il suo fidanzato, ma tutto quello che ha sempre voluto è Simon. E diventa ancora più determinata ad avere una vita felice insieme a lui quando si arrendono a passioni rimaste a lungo sopite. Ma anche se Simon le dà il suo corpo, non le concede il suo cuore. È schiacciato dal senso di colpa per aver tradito il suo amico e ha paura di ciò che il legame con Meg può svelare. Ma se Simon non impara in fretta a combattere per lei, potrebbero perdere entrambi la possibilità di essere felici.

Continua a leggere

Review party: “Uno strano pubblico ministero” di Giorgio Bastonini – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Uno strano pubblico ministero di Giorgio Bastonini. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Paolo Santarelli è il sostituto procuratore che non ti aspetti: informale, allergico alle pressioni dall’alto, pronto a ricorrere a sistemi non convenzionali pur di risolvere i casi. Quando nella città di Latina, dove lavora, due tunisini vengono uccisi senza che emerga un collegamento fra gli omicidi, le indagini si rivolgono nei confronti della famiglia Romano, il burattinaio che regge i fili della criminalità organizzata locale. Ma Paolo non si ferma alle apparenze e cerca di comprendere due mondi per lui ugualmente alieni: gli immigrati tunisini e gli adolescenti. Intanto, anche il cuore di Paolo viene strattonato da due parti ma, come sempre, il giovane piemme è tanto deciso sul lavoro, quanto goffo e maldestro nella vita privata. Per fortuna c’è Livio, proprietario del bar che Paolo ha eletto a rifugio, gigante dal cuore tenero, che lo consiglia sulle faccende di cuore e lo mette al corrente sulle voci in città.

Continua a leggere

Review party: “La guerra di Franci” di Franci Epstein – ed. Rizzoli

Buon pomeriggio! Oggi vi parlo de La guerra di Franci di Franci Epstein. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Quando Hitler invade la Cecoslovacchia, nel marzo del 1939, Franci Rabinek ha diciannove anni. È una giovane donna passionale e inquieta, nata in una famiglia di ebrei non praticanti di Praga. Il padre è un ex ufficiale dell’esercito austriaco, la madre è proprietaria di un rinomato atelier di alta moda.

Nell’estate del ’42 Franci viene deportata insieme al marito e ai genitori nel ghetto di Terezín, la cittadella fortificata dove sono segregati trentacinquemila ebrei. È la prima tappa di un viaggio di tre anni, che passerà per l’inferno di Auschwitz-Birkenau – qui Franci si salverà grazie al suo incredibile sangue freddo, affermando di essere un’elettricista -, poi per il campo di lavoro di Amburgo e per il campo di concentramento di Bergen-Belsen. Nel 1945, la liberazione e il ritorno a casa. Un viaggio a cui, nonostante la degradazione e le umiliazioni, la pervasività del dolore e della morte, Franci sopravvive, per poi raccontare, con voce prodigiosamente lieve, la sua storia.

Continua a leggere

Review party: “Il gioco delle colpe” di Antonella Maggio – ed. More stories

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de Il gioco delle colpe di Antonella Maggio. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Essere figli di un poliziotto non è semplice, lo sanno bene Alexia e Jake.

Lui ha due occhi chiari come il cielo terso, l’anima nera come l’inchiostro dei suoi tatuaggi e del passato che, dopo anni, continua a tormentarlo. Lei ha vent’anni e non ha mai avuto un fidanzato per colpa del Capitano Bradley, suo padre; frequentare l’università a Chicago è il primo passo per la libertà, il secondo è innamorarsi di un tipo pericoloso che la sua famiglia non approverebbe mai e che, a sua insaputa, conosce fin troppo bene. Uno stage in un salone di tatuaggi, l’attrazione e i baci, una sola regola da rispettare: niente sentimenti e legami.

Continua a leggere

Blogtour: “La figlia della luna” di Simona Mendo – 5 motivi per leggerlo

Buongiorno! Oggi partecipo al blogtour de La figlia della luna. Prima di entrare nel merito della mia tappa vi lascio le informazioni generali sul romanzo.

Trama

Sofia è una ballerina di pole dance. Con il nome d’arte di Selene si esibisce nei night club insieme alle “Figlie della luna”. Una notte, in un isolato parcheggio di periferia, i suoi occhi di ghiaccio incrociano quelli caldi e rassicuranti di Luca. Lui, che durante l’esibizione è rimasto colpito dal suo sguardo, tenta il tutto per tutto pur di conoscerla, malgrado sia più giovane, e lei già impegnata. La tenacia con cui ci prova non diminuisce di fronte ai continui rifiuti di Sofia, nemmeno quando lei gli presenta Francesco, l’affascinante marito. Perché c’è qualcosa in Sofia che attrae Luca in maniera incontrollabile, qualcosa che fa sentire entrambi davvero vivi: un passato comune di sofferenza, un filo sottile che sembra unirli sempre di più, un segreto difficile da confessare, che ne stravolgerà le vite rischiando di separarli per sempre. Può il destino divertirsi a mescolare le carte fino a mettere in discussione ogni certezza?

in

Blogtour: “Il ritratto notturno” di Laura Morelli – ed. Piemme – La nobiltà del ‘500

Buongiorno! Oggi partecipo al blogtour de Il ritratto notturno di Laura Morelli. Ringrazio molto la casa editrice per l’opportunità.

Trama

«Un romanzo avvincente e allo stesso tempo una riflessione affascinante su eredità, senso di colpa, complicità, orrori di guerra e, soprattutto, sul potere singolare dell’arte.» (Alyssa Palombo, autrice di “Le confessioni dei Borgia. Milano, 1490”). Cecilia Gallerani è solo una sedicenne alla corte di Ludovico il Moro quando l’amore di quest’ultimo e il genio del suo pittore di corte, Leonardo da Vinci, congiurano per farla passare alla Storia. Immortalata per sempre, cinquecento anni dopo sarà ancora lì, a stringere il suo ermellino candido, in uno dei ritratti più famosi dell’arte. Ma lei questo non può immaginarlo: quel che le interessa è l’amore di Ludovico, e la speranza di diventare, un giorno, la signora di Milano, nonostante la presenza della moglie Beatrice d’Este. Monaco, 1939. Ben altre passioni agitano Edith, curatrice museale nella Germania nazista. Inconsapevolmente, si ritrova coinvolta nell’espropriazione sistematica delle collezioni d’arte dei mercanti ebrei a opera dei nazisti. Finché, un giorno, si rende conto che obbedire agli ordini vuol dire macchiarsi dello stesso crimine dei suoi superiori. E così comincia, clandestinamente, a tracciare tutto ciò che viene rubato e trasferito nelle ville dei gerarchi nazisti. Fino a quando, proprio uno di loro, Hans Frank, il “Macellaio della Polonia”, la sceglie come sua collaboratrice personale. Hans espone nel suo ufficio il meraviglioso quadro che ritrae la giovane Cecilia Gallerani, la “Dama con l’ermellino”, di cui ben presto si perderanno le tracce. Intrecciando le storie di due donne legate, a cinquecento anni di distanza, dallo stesso quadro, Laura Morelli infonde la sua profonda conoscenza dell’arte rinascimentale in un romanzo storico palpitante e ricco come i dipinti che descrive. Dalla Milano di Leonardo da Vinci e Ludovico il Moro alla Germania nazista e alla Polonia invasa, l’incredibile destino di un capolavoro che ha resistito alle intemperie della Storia.

Continua a leggere

Review party: “La stirpe della gru” di Joan He – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de La stirpe della gru. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

La principessa Hesina di Yan ha sempre desiderato sfuggire alle responsabilità della corona, per vivere nell’anonimato. Ma quando il suo amato padre muore, viene gettata nell’arena dei giochi di potere e diventa all’improvviso sovrana di un regno incredibilmente instabile. Per di più, Hesina è convinta che il re sia stato ucciso, e che l’omicida sia qualcuno che le è molto vicino. La corte è piena di ipocriti e delatori che non vedono l’ora di approfittare della morte del monarca per accrescere la propria influenza: ciascuno di loro potrebbe essere l’assassino. I suoi consiglieri vorrebbero che Hesina accusasse il regno confinante di Kendi’a, il cui governante ha già radunato le truppe per la guerra. Determinata invece a trovare il vero colpevole e con qualche dubbio sulla fedeltà della sua stessa famiglia, Hesina compie un gesto disperato: si rivolge a un’indovina, il Giaggiolo argenteo. Un atto di tradimento, punibile con la morte, poiché la magia nel regno di Yan è da secoli vietata dalla legge. Seguendo le parole della veggente, Hesina chiede aiuto ad Akira, un delinquente patentato dalla mente brillante e acuta, un detenuto che nasconde più di un segreto. Il futuro del regno di Yan è in pericolo: riuscirà Hesina ad avere giustizia per suo padre? O il prezzo da pagare sarà troppo alto?

Continua a leggere

Review party: “Scar” di Alice Broadway – ed. Rizzoli

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Scar di Alice Broadway. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Leora ha imparato a caro prezzo che non tutto è come sembra, e che ogni storia racchiude in sé due verità. Ma ora è stanca di lezioni, ora vuole costruire il suo futuro. Invece si ritrova prigioniera del redivivo sindaco Longsight, tornato miracolosamente in vita dopo essere stato assassinato da un’Intonsa. Il suo potere è ora assoluto e avvallato dalla maggior parte della popolazione. Longsight intende obbligare Leora a testimoniare pubblicamente contro gli Intonsi, denunciandoli come violenti aggressori per convincere così anche gli ultimi Marchiati a prendere le armi contro gli avversari. Ma se le storie sugli Intonsi fossero invece solo menzogne? Come conciliare due tradizioni culturali da sempre in antitesi? Longsight è un truffatore, e un giorno tutti lo sapranno, e allora Marchiati e Intonsi potranno finalmente vivere una nuova era di collaborazione e pace. Leora dovrà lottare anche per riconciliare il proprio passato con il futuro che ha davanti, e imparerà ancora una volta che anche quando si trovano le risposte, queste possono non essere facili da accettare.

Continua a leggere

Review party: “Il tradimento del Duca” di Sarah MacLean – I Grandi romanzi storici Special – Harmony

Buongiorno! Oggi partecipo al review party de Il tradimento del Duca di Sarah MacLean. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Un amore ferito. Dieci anni di dolorosa lontananza. Due cuori che lottano tra la vendetta e l’assoluzione.

Londra, 1837

Grace ha speso un’intera vita fuggendo dal passato. Tradita dal suo unico amore in giovanissima età e cresciuta per le strade di Londra, ora si nasconde nei panni della regina dei bassifondi della città. Grazie alla sua mente acuta e a un potente gancio destro, non ha mai temuto nessun nemico. Almeno sino a quando Ewan, Duca di Marwick, riesce a scovarla dopo dieci anni di incessanti ricerche. Incapace di perdonarlo, Grace giura a stessa che questa è l’occasione per ottenere vendetta. Tuttavia ciò richiede di passare del tempo con Ewan e questa vicinanza fa sbocciare in lei qualcosa di pericoloso, che minaccia il mondo che si è costruita, la vita che ha duramente rivendicato e soprattutto il cuore… che si è ripromessa di non donare mai più a nessuno.

Continua a leggere

Review party: “Sorcery of Thorns” di Margaret Rogerson – ed. Mondadori

Buongiorno! Oggi partecipo al review party di Sorcery of Thorns. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità.

Trama

Trovatella allevata in una delle Grandi Biblioteche di Austermeer, è cresciuta in mezzo agli strumenti della stregoneria: grimori magici che sussurrano e sferragliano catene. Se provocati, si trasformano in mostri inquietanti di cuoio e di inchiostro. Ciò cui Elisabeth ambisce è diventare una guardiana, incaricata di proteggere il regno dalle minacce della magia. Il suo disperato tentativo di impedire l’atto di sabotaggio che libera il grimorio più pericoloso della biblioteca finisce per ritorcersi contro di lei: ritenuta coinvolta nel crimine, viene condotta nella capitale, in attesa di interrogatorio. L’unica persona su cui può fare affidamento è il suo nemico di sempre, il Magister Nathaniel Thorn, con il suo misterioso servitore; ma tutto sembra intrappolarla in una congiura secolare, che potrebbe radere al suolo non solo le Grandi Biblioteche, ma anche il mondo intero. A mano a mano che la sua alleanza con Nathaniel si rafforza, Elisabeth inizia a mettere in discussione tutto quello che le hanno insegnato sui maghi, sulle biblioteche che ama così tanto, e soprattutto su se stessa. Perché Elisabeth ha un potere che non avrebbe mai sospettato, e un destino che non avrebbe mai potuto immaginare.

Continua a leggere