Review tour: “Un intero attimo di beatitudine” di C. H. Parenti – Dea Planeta

Buongiorno! Oggi ho il piacere di parlarvi dell’ultimo romanzo di C. H. Parenti. Ringrazio la Dea Planeta per la copia ARC del libro e Sara del blog Diario di un sogno per l’organizzazione dell’evento.

52717034_820893441601727_6370218553383059456_nSinossi

Lui era alla ricerca di qualcosa.

Lei aveva bisogno di essere trovata.

Arianna Brandi non è certo una ragazza che passa inosservata: capelli rossi come il fuoco e occhi pieni di rabbia. La rabbia di chi ha già perso tutte le cose che contano davvero: la famiglia, l’innocenza, la voglia di credere nel futuro. Infatti, da quando il padre se n’è andato, sparito nel nulla senza lasciare traccia, la vita di Arianna non è stata più la stessa. Qualcosa si è spezzato, e lei ha cercato rifugio nelle compagnie sbagliate, tra alcol, feste e notti infinite. Le cose cambiano il giorno in cui Arianna viene bocciata e la madre la costringe a lavorare nel bar di un piccolo paese alle porte di Siena. Per Arianna quello è l’inferno, l’estate peggiore che possa immaginare. Almeno fino al momento in cui incontra Daniel. Lui è tutto ciò che Arianna non è: timido, riservato, serio. Se ne sta seduto in un angolo del bar con una vecchia macchina fotografica tra le mani, sempre solo. Tra i due l’amore scoppia come una scintilla inaspettata, sorprendente. Lui la trascina nel suo universo misterioso, lei trova il modo di ricucire i pezzi della propria vita. Daniel sembra essersi materializzato dal nulla per salvarla, per portarla via sul suo cavallo bianco come un cavaliere dall’armatura scintillante. Eppure Arianna non sa che il ragazzo che le ha rubato il cuore nasconde un segreto. E che, forse, sarà lei a salvare lui. Dalla penna di un’autrice straordinaria, una storia romantica e indimenticabile sull’amore e sulle seconde possibilità. Quelle che la vita ci regala, sempre e comunque.

A diciotto anni, l’amore può cambiare tutto.

In un solo, indimenticabile istante.


Recensione di Mara

Un intero attimo di beatitudine è uno di quei romanzi che mi hanno incuriosito dal primo istante in cui l’ho visto. Conoscevo già l’autrice e mi ero ripromessa di leggerne qualcosa. Il tempo, si sa, è tiranno e purtroppo non sempre riesco a fare tutto quello che vorrei ma, quando mi hanno proposto di leggere questo libro, ho colto l’opportunità con entusiasmo.

È stata una lettura che mi ha davvero sorpreso in positivo e che ha superato le mie più rosee aspettative. La Parenti è riuscita a coinvolgermi nella vicenda in un modo profondo. Ha rievocato ricordi, dubbi e momenti che credevo quasi di aver dimenticato.

La prima cosa che mi ha colpito è stato il titolo. Che cos’è “un intero attimo di beatitudine”?

Ogni persona darebbe una risposta diversa. Secondo l’autrice è un momento di gioia estrema che ci permette di dare un senso alle nostre vite e ci dà il coraggio di affrontare ogni sofferenza e difficoltà. Questa sensazione di benessere assoluto ci ricorda che la vita è sempre degna di essere vissuta e ci offre conforto quando sembra che tutto stia andando a rotoli.

La vita di Arianna, la giovane liceale protagonista del romanzo, non è idilliaca. Purtroppo, non riesce a vivere la sua adolescenza in un modo tranquillo (o almeno nel limite del possibile) come tutti i coetanei, e si ritrova allo sbando. È una di quelle persone che ogni adolescente dovrebbe evitare e che ogni madre non si augurerebbe mai di avere come figlia.

Ma in lei c’è molto di più di quello che si vede in apparenza…

Nel cuore nasconde un dolore talmente acuto che, come un tarlo, le sta distruggendo l’anima. Non riesce più a provare sentimenti positivi come amore o affetto, e non è rimasto altro che sofferenza, odio e rabbia.

L’intensità delle sue emozioni è talmente forte da essere palpabile. Leggendo sono riuscita a percepirne i sentimenti come se fossero miei e ho provato una simpatia istantanea per questa ragazza dall’animo sensibile.

Purtroppo, sfoga la rabbia nel modo peggiore possibile, frequentando le compagnie sbagliate, vivendo in modo dissoluto e senza regole, ostentando atteggiamenti ostili e aggressivi verso chiunque le stia vicino.

Della vecchia ragazza a modo, educata e sensibile – che voleva diventare una brava infermiera – sembra ormai non esserci più nulla. Ha perso la sua autostima, pensa di essere una persona priva di valore che la gente usa e getta come se fosse “spazzatura”. Non sa più chi è, né che cosa vuole. In pratica si sente persa, senza ideali e obiettivi.

“Se sai chi sei e sai cosa vuoi, hai il mondo in mano, Arianna” mi aveva detto, lasciandomi sul palmo della mano un piccolo quadrifoglio. In quel momento mi era sembrata la frase più bella che avessi mai sentito, così piena di speranza da riempirmi il cuore dell’insensata certezza che tutto sarebbe andato bene.

È sola, incompresa, senza nessun supporto emotivo e senza nessun vero amico. Ogni giorno affronta la vita silenziosamente. I suoi comportamenti, di certo condannabili, sono una muta richiesta d’aiuto che, però, nessuno riesce a comprendere. Come può questa ragazza riprendere in mano le redini della propria vita?

Una cosa è certa: non è facile uscire da una situazione così difficile. Quando la personalità è stata fatta a brandelli e quando si è così giovani e senza punti di riferimento, spesso non si hanno strumenti necessari per reagire in modo efficace.

Nulla, però, è perduto e la vita di Arianna è destinata a cambiare all’improvviso. Quella che doveva essere una punizione per la sua bocciatura scolastica si trasforma presto in una grande opportunità. Sua madre la obbliga a trascorrere l’estate lavorando come cameriera in un piccolo bar della città.

Questa imposizione le permetterà di conoscere nuove persone come Carlo, il giovane e buffo nipote proprietario del bar amante degli scherzi (che ho semplicemente adorato), e di riallacciare i rapporti con Carmen, la buona e ingenua amica di sempre che da tempo Arianna evitava.

La sua vita cambia definitivamente quando, all’improvviso, lo sguardo si posa su Daniel, un ragazzo silenzioso che ogni giorno, accompagnato dalla sua fedele macchina fotografica, frequenta il bar dove lei lavora. Ho adorato l’aria di mistero che avvolge questo ragazzo così solitario e riservato. Ogni giorno si siede allo stesso tavolo e trascorre le ore meditando assorto dalla realtà che lo circonda. Con la sua Polaroid di vecchia generazione, scatta foto che ritraggono piante, animali, persone e che raccolgono istantanee di momenti di vita quotidiana. Per molti quelle foto non rappresentano nulla, ma per Daniel hanno un significato davvero importante.

Lo osservo a mia volta e avverto una specie di turbamento nel petto, mentre i suoi occhi affondano lentamente nei miei. Non saprei come definire questa sensazione: è come se il ragazzo non mi stesse guardando fuori. Ma dentro.

Ho amato Daniel, così fuori dal comune e così dolce… è impossibile resistergli! Ha una sensibilità particolare che lo porta a vedere oltre e a non fermarsi alle apparenze, e sembra essere l’unico in grado di vedere che c’è ancora del buono in Arianna.

Un ragazzo così intelligente, romantico e premuroso sembra davvero provenire da un altro pianeta e Arianna è davvero curiosa, ma nella sua testa frullano molte domande. Chi è Daniel? Perché va sempre in quel bar? Perché non si separa mai dalla sua macchina fotografica?

Un intero attimo di beatitudine è una storia d’amore e di sentimenti con la S maiuscola. I personaggi sono caratterizzati in modo eccellente e sembra quasi di leggere la storia di persone in carne e ossa.

Il romanzo ruota intorno alla storia d’amore di questi due ragazzi, così diversi, che si completano a vicenda. Il loro legame è puro, profondo e dolce, e mi ha davvero emozionato.

L’amore è l’attimo di beatitudine per eccellenza ed è una forza misteriosa che riesce a cambiare il mondo. Con un po’ di fortuna, chissà, anche Arianna potrebbe trovare il modo di ritrovare la serenità che tanto merita…

Un intero attimo di beatitudine è uno young adult ed è una lettura adatta anche per i lettori più giovani. L’autrice affronta molte tematiche importanti e attuali.

In questo libro emerge un ritratto attendibile delle difficoltà che ogni giorno devono affrontare i giovani di oggi. L’adolescenza non è mai stata un’età facile e a volte noi adulti tendiamo a dimenticare le insicurezze, i turbamenti e la difficoltà che spesso hanno i ragazzi nel rapportarsi verso il mondo.

È un romanzo in cui si parla dell’importanza dell’amicizia e della famiglia, i pilastri solidi che non dovrebbero mai mancare nella vita di nessuno, ma soprattutto l’autrice, in questo libro, ci regala degli insegnamenti preziosi che sono utili anche per le persone adulte.

Un intero attimo di beatitudine è una lettura emozionante che si legge in un soffio grazie anche a uno stile diretto e pulito.

Letteralmente divorato in una sola giornata, mi ha fatto ignorare il mondo che mi stava attorno. Ho gioito con Arianna, riso per gli scherzi di Carlo e mi sono anche commossa profondamente.

“Quando ogni cosa è difficile, ci chiediamo se vale la pena sopportare tanta sofferenza. Ma a volte basta un attimo, un istante di pura, piena, totale gioia, per farci intravedere il senso. Il senso è proprio la Bellezza. È un’intuizione fugace, caduca come il battito d’ali di una farfalla, e a ragionarci troppo si dissolve, ma per un attimo, e per un attimo soltanto, è abbastanza. Ecco in quell’istante di emozione irrazionale, in questa sensazione istintiva, capiamo che sì ne vale la pena” dice, e poi mi scocca un’occhiata penetrante: “È proprio la bellezza che ci salva, Testa Rossa, la bellezza che salverà il mondo”.

L’autrice parla direttamente al cuore del lettore e regala una vicenda toccante che difficilmente può essere dimenticata e può lasciare indifferente. Se amate le storie dolci e coinvolgenti regalatevi “un momento di beatitudine” e leggete questo romanzo!


Biografia:

C.H. parenti è lo pseudonimo che la scrittrice bestseller Chiara Parenti ha scelto per i suoi romanzi rivolti a un pubblico più giovane. Chiara è nata nel 1980 a Lucca, dove tuttora vive con il marito, il figlio, due gatti, due pesci rossi e una tartaruga. Laureata in Filosofia, è giornalista pubblicista e lavora nell’ambito della comunicazione. Nel tempo libero le piace disegnare, leggere e viaggiare. È autrice di tre romanzi ebook; nel 2017 ha esordito in libreria con La voce nascosta delle Pietre, seguito da Per lanciarsi dalle stelle. Un intero attimo di beatitudine è il suo primo bellissimo romanzo per lettrici crossover.

Il romanzo è disponibile su Amazon

Segui tutte le tappe dell’evento.

54728265_832742293750175_7747872340557430784_n

2 pensieri su “Review tour: “Un intero attimo di beatitudine” di C. H. Parenti – Dea Planeta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.